lunedì 24 ottobre 2011

Ciao Marco

Chi non ha visto e commentato le immagini di Simoncelli domenica mattina ? ...è stato un brivido, un attimo.
Io li conosco bene quei pomeriggi post gara tragica, essendo un appassionato del mondo motori sports che notoriamente il rischio ce l'hanno insito.
Non sono credente, ed ho anche un sacco di dubbi essendo cresciuto in una famiglia super tradizionale, non credo al paradiso all'inferno, e sicuramente non alla chiesa creata dall'uomo, in effetti secondo me dopo la morte non c'è nulla, siamo semplicemente "un caso" la coscienza, l'anima siamo bestie che ci siamo evolute   troppo.
Nasci, vivi, ti riproduci, e muori... questo doveva essere il progetto, ma qualcosa è andato storto e oggi siamo qui con mille dubbi e tantissime domande senza nessuna risposta.
Ma da sempre quando uno dei miei Eroi "è andato avanti"  come dicono gli alpini, non riesco a non immaginarlo se non in posto paradisiaco a bordo di meravigliosi mezzi a motore.
Immagino Villeneuve, Senna, Alboreto, Paletti, Toivonen, Bettega e tutti gli altri impegnati in fantastici gran premi, a lottare per la prima posizione e mai per la propria vita.
Così spero proprio di sbagliarmi, che ci sia questo paradiso, e che Graziano (appassionato auto-motociclista) di Chiavari, andato avanti solo un paio di giorni prima,  fosse sull'uscio di questo paradiso ad aspettare Marco ieri, e che sia dovuto andare proprio per aspettarlo, tutte cose che noi ancora non possiamo spiegare...... speriamo
Ciao Marco
e ciao Graziano



4 commenti:

Barbara, ocagattoletto.blogspot.com ha detto...

Per me il Paradiso è quel filo d'amore che ci lega alle persone più care. Per questo non posso non credere che, quando toccherà a me, mio figlio sarà lì a battere il piedino e a dirmi "Mamma, sei in ritardo come al solito".

LaAnto ha detto...

Dev'esserci, dev'esserci per forza, un corpo, un cuore ed una mente non possono smettere di esistere in pochi attimi sull'asfalto.
A 24 anni nulla, neanche la morte, puo' spegnere una passione, io continuero' ad immaginarlo lassu, sorridente che impenna contro il vento che gli scompiglia i riccioli d'oro, non piu' costretti da quel casco volato via...rimasto giu'...e con un bel 58 dorato e scintillante sulle ali!
Ciao Marco, mancherà a tutti quel ragazzo così semplice e pulito nonostante fosse un GRANDE.

pOpale ha detto...

Come hanno scritto alcuni "insegneranno agli angeli a pinnare".

Liùk ha detto...

@Barbara quel paradiso sulla terra io l'ho già avuto:) gente fortunata
@Anto si lassù che sorride
@pOpale gli angeli avranno tutti il suo accento