sabato 27 dicembre 2008

Ordini telefonici

Buonasera pasticceria C... ect ect 
Vorrei ordinare uno di quei pandori
Buonasera signora
vorrei ordinare uno di quei pandori
Voleva un pandoro?
non un pandoro uno di quei pandori
quelli col gelato? con la crema, farciti ?
no no quelli che ho mangiato l'altra sera dalla Paola

Buon proseguimento gente, ricordatevi di quei poveracci che lavorano nei negozi durante le feste di natale!

lunedì 22 dicembre 2008

A norma di regolamento

A norma di regolamento io me stesso medesimo dichiaro vincitore (trice) del contest  di Babbo Natale, rullo di tamburi.........................................
la Anto che non ha un blog ma ha inviato la foto
dunque ella stessa medesima riceverà la generosa scatola della Pasticceria Copello

venerdì 12 dicembre 2008

Babbo Natale contest

Si dai è facile, a natale fai un contest su babbo natale...che banalità


Siccome ultimamente sono un pò banale, e soprattutto ho poco tempo per aggiornare il blog, voglio sfruttare quel Tom Sawyer che è in me e fare lavorare voi.


Babbo Natale Contest


in cosa consta quest contest


inviate una foto di un babbo natale vostro o che avete visto per strada sia esso:


vivo uomo o donna , pupazzo, legno, statuina, cartapesta, plastica, cellophan, ouh un babbo natale nessuna limitazione.

Regolamento: inviare a l_a65@yahoo.it

una foto di babbo natale, non necessariamente vestito di rosso, insomma il vostro babbo natale
dove è stato fotografato almeno la provincia se c'è la privacy


ed un commento alla foto


Unica limitazione quella alla pubblica decenza niente foto con babbi natale col coso di fuori ect ect ci siamo capiti eh non fate i furbi.


Termine ultimo per l'invio e la partecipazione ore 06.00 del 22/12/2008 Giudice unico io me stesso medesimo.


Il vincitore riceverà a stretto giro di posta un generoso pacco dono della Pasticceria Copello contente panettone, torrone cotognata ect ect ho detto generoso, e detto da un ligure è tutto un programma.

Se volete far circolare il contest......

..



Forza parto io con il mio che naturalmente essendo il più bel babbo natale del mondo partecipa fuori concorso.


Pronti? via!






N.B. la foto è della Anto from 
Castiggiun













Update
mi scrive qualcuno riguardo alla ricetta del pandolce genovese basta fare la ricerca nel blog , ma pe ri più pigri ecco il link al post dello scroso anno




Pronti Via!
N° 1
Autore Antonella
Blog: attualmente nessuno però vanta una presenza su facebook
Luogo: Castiglione Chiavarese Ge
Didascalia:
non se la foto se è adeguata alla richiesta del tuo BLOG.....
ma se mi permetti una banalità....è il Babbo Natale che ha cambiato la mia(nostra) vita piu' di quanto possa fare anche il regalo piu' straordinario...e tu lo sai meglio di me!!!







domenica 7 dicembre 2008

Come ti ristorantizzo un teatro in 10 passi






1
se qualcuno ti ha già tolto tutte le poltrone del teatro, è tutto molto più facile
















2
metti giù i tavoli, allineiii


















3
tovaglie

















4
tovaglie e anche i coprisedie
















5
su su presto che è tardi



















6
almeno questo è fatto











7
se poi qualcuno volesse anche mettere in tavola....











8
devo pensare a tutto IO












9
anche la ripresa aerea del tavolo











10
ecco ora se mi portate da mangiare io sarei pronto









martedì 2 dicembre 2008

Latitiatio vulgaris

Ci sono periodi nella mia vita che il massimo del tempo libero è poter andare a dormire.
Bene questo è uno di quei periodi, stiamo, come ho già detto, organizzando una cena benefica per sabato prossimo, presenze peviste 300 persone, da cui
impegno spasmodico
telefonate email fax continui
parlo nel sonno contrattando sconti dai fornitori (così dice Michela)
tovaglie tavoli centrotavola candele piatti posate macchine del caffè bicchieri flutes ballons calici prolunga tavolo buffet tavoli centrali tondi tovaglioli piatti piattini piatti portata sottobottiglia vermentino dolcetto prosecco asti orate crèpes tartine canapè involtini piccola pasticceria espresso cocktail di frutta salatini che altro......... ah il colore delle tovaglie , non glielo avevo detto no? vabbè facciamo ecrù
Punto.
Se sono ancora vivo domenica vi posterò qualche foto, del teatro "locationizzato" a sala da banchetti.
E poi il natale
Buona settimana peoples

giovedì 27 novembre 2008

Misunderstanding, il bello di lavorare a Chìavari o Chiàvari o Chiavarì

Sto qui seduto alla scrivania, mentre riempio un foglio di excel di numeri per cercare di capire di che morte devo morire.
Suona il telefono:
Lei: Pronto Signore?
Io: si abbastanza
Lei :prego?
Io: si sono signore
Lei:ahhhh volevo sapere se sta sempre lì a Chiavàri
io: magari
Lei: non sta più a Chiavàri?
Io: no purtroppo no, sa sono in ufficio
Lei: bene le volevo fare una proposta
Io: bene sentiamo
Lei ho una mervavigliosa offerta da proporle
Io: veniamo al dunque?
Lei: 64 bottiglie di vino assortito
Io: e io chissà cosa mi pensavo
Io: la ringrazio ma non interessa
click
Cosa ho capito da questa telefonata?
se stai a Chiàvari, stai sempre lavorando
se invece stai li a Chiavàri la situazione salvo sorprese dovrebbe essere molto più piacevole
Però se stai li a Chiàvari puoi rispondere alla chiamata della signorina del vino
se invece stai li a Chiavàri non le rispondi di sicuro.

Life is too short .

mercoledì 26 novembre 2008

Onori ed oneri

Quest'anno la mia piccola azienda è stata scelta per una delle cene di gala di dicembre.
Una cena benefica, il ricavato va all'onlus che lo organizza.
Per quanto ci è stato possibile abbiamo decurtato costi e ricavi, fino a trovare un paio di sponsors per la fornitura di vino e spumante.
Ora si parte con l'organizzazione, 300 persone a cena non sono uno scherzo, mise en place completa, allestimento del buffet dell'aperitivo, tovaglie posate piatti camerieri chef ect ect
Il menù è praticamente pronto ora devo solo mettermi qui ed impaginarlo. Il mio problema dare i nomi alle pietanze, si per me è un problema perchè per me quando vado al ristorante e leggo
Penne su vellutata di borlotti con cruditè dello chef
per me è pasta e fagioli ora devo trovare un bel nome alle crèpres e alle orate
per le crèpes credo di essere a posto per le orate un bel nome potrebbe essere Gina e Maria?

delirio da organizzazione

Enjoy life

lunedì 24 novembre 2008

Mi faccio forza

Dunque, stasera partecipo alla prima cena aziendale della mia vita.
Bè avendo sempre lavorato nell'azienda di famiglia, non se ne era mai fatta.
Così quest'anno in accordo con i nostri collaboratori si va mangiare fuori prima dello stress del natale.
Mia figlia quando le ho detto vieni, mi ha detto no grazie, ma dentro le deve essere scoppiata una risata fragorosa
In compenso domani è l'ultimo giorni di riposo che ovviamente ho deciso di passare alla nuova fiera di genova
Piùmenù expo
fuori casa e ristorazione colettiva
vi farò sapere com'era....del resto domani è l'ultimo giorno........
Mercoledi comincerà la long run o l'inizio del tunnel natalizio ci si sente ..
stay tuned

giovedì 20 novembre 2008

Platinette mi ha influenzato


Io ascolto radio Dee jay.

No no, un momento non è uno slogan è un'affermazione, la Stefy si dai la Stefi di Genova, conosciuta su icq e poi a qualche cena, abbiamo persino fatto insieme un pellegrinaggio a Maranello, mi ha fatto migrare a Radio Deejay circa 10 anni fa.

Ma togliamo questa ridondanza di dati e passiamo ai fatti. La mattina ascolto Platinette, mentre vado al lavoro, l'altro ieri mi trovavo in Bargonasco sul rettilineo du Feràa che sento questa affermazione


Così Martedì capito in un negozio di dischi e lì in bella mostra un live 2006 della Barbra Statunitense. Un doppio live niente che vi volessi dire di speciale, solo compratelo vale tutti i soldi spesi

lunedì 17 novembre 2008

Forse sarebbe meglio se stessi zitto

Quando ho stipulato l'adsl con infostrada, preso da stanchezza devo aver accettato l'invio di Libero news.... non so perchè ma mi arriva.


Poco fa incuriosito dal titolo dell'articolo mi son preso la briga di leggere l'intervista all'onorevole Carlucci.


Il resto del post dopo averlo scritto ho deciso di censurarlo




l'immagine è stata trafugata da qui con un abile gioco del tasto destro del muse

domenica 16 novembre 2008

Alpi al mare 2.0


Solo il primo di novembre, vi scrivevo delle vette innevate viste in mezzo al mare, una particolarità di questo pezzo di Liguria.

Le foto del primo erano belle, ma stamattina era molto più terso e limpido e così vi ho fatto un'aggiunta....un upgrade direste voi geek o un update.. in ogni caso guardate questa e se volete vedere le altre vi mando cordialmente a Flickr

Enjoy Flickr e anche Flockr

sabato 15 novembre 2008

mercoledì 12 novembre 2008

Siamo più incapaci di leggere o di scrivere?

Lo scrivo io che a scuola avevo sempre dei pessimi voti in italiano, si sa scrivere è un dono, ci si può allenare, ma il talento è un'altra cosa.
Dunque provo a scrivere e a farmi capire.
Sabato scorso esce sul secolo XIX, il quotidiano ligure, un articolo a proposito della chiusura di uno storico negozio del carruggio Chiavarese (e non siamo noi!)
In questo articolo vengono citati molti dei negozi che non ci sono più tra tutti anche quello della mia famiglia e citato in questo modo
"È un processo partito da molto lontano che ha visto nel tempo chiudere le tradizionali pasticcerie dove i ragazzi acquistavano le “fregugge” per poche lire. Vallebella diventato poi Bacigalupo e Ranieri, Sanguineti, Senno (ora Panarello), Protej, Dasso, Copello. Ha resistito soltanto quest’ultimo con una data di nascita incredibile: 1826. "
Da sabato mattina ad oggi almeno una sessantina di miei clienti, hanno chiesto lumi sulla chiusura, qualcuno ha persino telefonato.
Questo incredibile errore è dato dalla superficialità nel leggere sicuramente, ma anche un pò nello scrivere, nell'articolo integrale ci sono alcune foto, tra cui quella del nostro negozio, e campeggia sopra questo titolo
"Chiavari, chiudono i negozi storici"
intanto per dovere di cronica vi dirò che non chiudono i negozi storici, ma ahinoi, un negozio storico, Pompeo, una drogheria d'altri tempi quando qualche mio cliente cercava qualcosa di "strano" la mia risposta era sempre una "provato da Pompeo?"
La chiusura di un negozio storico, è una perdita per tutti, non solo per chi ne era cliente, o per chi traeva da questa attività il suo guadagno.
I negozi storici, associati nella più famosa associazione "locali storici" o indipendenti, sono dei veri e propri musei a "cielo aperto" chiunque può vedere, entrare, guardarsi attorno, ascoltare la storia del negozio e gli aneddoti, senza dover neppure pagare il biglietto, i proprietari e i gestori con la loro passione mantengono queste opere d'arte vive a disposizione di tutti, nonostante questi locali siano ormai fuori da ogni logica di mercato, siano attrezzati per servire la propria clientela come 50, 60 e anche 100 anni fa quindi con maggiori costi e minori benefici dal punto di vista economico.
Cosa ci ripaga? ci ripaga il fatto di vedere persone entrare per la prima volta fermarsi in mezzo al negozio e con un sorriso guardarsi attorno senza parlare, rimanere immobili ad osservare cosa questi pazzi abbiano conservato, e quando escono, tutti, come un vecchio disco incantato sanno dire solo una cosa
"mi raccomando non cambiate niente eh!"
Due estati fa entra una signora, è argentina, ha una certa età , con l'accento sudamericano mi dice "li fate ancora i torroncini?" (un tipo di pasta semifreddo) "certo signora" lei lo prende si siede ad uno dei tavolini e se lo gusta guardandosi attorno, ad un certo punto notiamo che la signora ha gli occhi lucidi, e le chiediamo se ha qualche problema, la risposta è disarmante " venivo in questa pasticceria con mia madre nei primi anni trenta (1930) alla domenica compravamo le paste e sempre i torroncini, poi siamo emigrati in argentina ed è la prima volta che torno in italia dal 1935 mi sembra di essere tornata indietro di 70 anni, è tutto come allora anche il torroncino."
Possiamo chiudere sapendo che qualcuno sta aspettando di tornare e ricordare la propria mamma e i torroncini?
Crediamo proprio di no, ma voi per favore leggete bene

sabato 8 novembre 2008

Il giorno del trapasso


Queste sono le cose che fanno di internet internet

Il sito per il calcolo del giorno della propria morte, non so per quale motivo ma il mio giorno è oggi, cioè non proprio oggi ma l'8 novembre del 2038, l'unica cosa che mi scoccia un pò è morire di lunedì, il martedi sarebbe stato il mio giorno di riposo!

mercoledì 5 novembre 2008

tempo di cotognata



In questi giorni, non passa mattina che qualche cliente, mi guardi fisso fisso e mi chieda cos'è questo profumo? E io rispondo con un certo orgoglio Cotognata.

Non che ci sia da essere orgogliosi in genere , ma la cotognata è una di quelle produzioni, talmente caratteristiche, per il nostro negozio, che persino il gambero rosso lo segnala sulla guida dei bar d'italia.

Mi sono accorto però di non aver mai postato la nostra ricetta........



1 kg di mele cotogne

zucchero, limone

Passare le mele con un canovaccio per togliere tutta la peluria

Tagliare in 4 le mele, togliere il torsolo, e mettere in una casseruola coprire d'acqua e mettere mezzo limone

far bollire per circa 10/15 minuti (il tempo necessario ad ammorbidire le mele)

a questo punto scolate le mele e passatele al setaccio, o ad un passaverdura.

Ottenuta la polpa aggiungete nella stessa misura lo zucchero e mettete sul fuoco a cuocere, tenete girato il composto, per evitare che bruci, specialmente quando bolle. fate attenzione la cotognata salta e non è poi così difficile bruciarsi.

Per chi ne fosse in possesso, anni fa la Philips mise in commercio una fantastica pentola (antiaderente) elettrica con frusta termostato e temporizzatore, con quella avrete una cotognata fantastica senza nessuno sforzo

Il tempo di cottura varia per molti fattori, ma la cotognata sarà sicuramente pronta quando:

il colore sarà diventato rossiccio

versato un cucchiaio su un piatto si rapprenderà molto velocemente diventando quasi solida all'istante.

A questo punto dovrete aver preparato delle formine o anche delle stagnole, o delle teglie dove verserete il composto.

Lasciare un paio di giorni e poi estrarre dalla forma.

Alcuni consigli

per la conservazione avete due strade:

la tradizionale ricoprire la cotognata di zucchero o spennellate di tanto in tanto di alcool per liquori

la tecnologica avere una macchina per il sottovuoto, mettere nei sacchetti e chiudere la potrete conservare per tutto l'anno.

Forme e formine

Leggo in giro tra ricette di ungere le forme per estrarre facilmente la cotognata, io estraggo circa 40 kg di cotognata dalle forme e non ne ho mai avuto bisogno basta avere dei piccoli accorgimenti:

tradizionale utilizzare delle formine elastiche (anche quelle di metallo basta che non siano rigide) in modo da poterle allargare facendo pentrare l'aria a quel punto la cotognata si stacca da sola.

tecnologica San Silicone, bè niente come il silicone permette di estrarre la cotognata dalla forma in un battibaleno, però e c'è un però, il silicone non permette alla cotognata di respirare e di addensarsi velocemente, quindi quando effettuerete l'estrazione dovrete essere delicati e decisi, ma soprattutto delicati in modo da non affondare le mani dentro alla pasta ancora morbida.

Zucchero

La quantità di zucchero 1:1 che vi propongo permette alla cotognata una conservazione più lunga, qualora la cosa non vi interessi, perchè avete la macchina del sottovuoto, o perchè pensate di fare e mangiare a breve lo zucchero può diminuire anche drasticamente, io l'ho fatta anche con 400 grammi di zucchero per kg di polpa, certo l'aspro aumenta ma è il suo bello.

Mangiare

Mangiata così, accompagnata con formaggio e qualcuno mi dice con il bollito, ultimamente una signora mi ha detto di averla mangiata da Marchesi, il Grande Gualtiero Marchesi in Franciacorta con Ricota e miele......
noi invece qui in un piccolo buffet l'abbiamo servita sul tagliere con i formaggi.....
Enjoy quince jam

sabato 1 novembre 2008

Cristella e le vette innevate

L'anno scorso, spiegavo in un commento a Cristella, come la conformazione della Liguria permetta, a noi che siamo residenti al centro di quest'arco, di poter osservare le alpi in mezzo al mare.
Ovviamente più facile mostrare che spiegare così stamattina quando mi sono recato al lavoro ed ho visto questo panorama dal mio posto auto sotto casa, la prima cosa che mi è venuta in mente è stata lei, Cristella.
"Devo fare una foto per mostrale quella cosa delle vette innevate in mezzo al mare".
Questa era la vista da casa mia
e per renderle una panoramica più consona delle vette, che svettano in mezzo al mare mi sono fermato per uno scatto, subito dopo Sestri Levante, la macchina è quello che è, non ho una reflex, se non a pellicola, ma mi sa che prima o poi scappa l'acquisto.
Ecco qui il monte di Portofino che si tuffa in mare e tra una barca, una boa, in mezzo alle nuvole spuntano i monti con la neve in mezzo al mare
At saludi
ps son tornato eh

lunedì 20 ottobre 2008

ovvio e scontato

Oggi voglio essere ovvio e scontato, ovvero capita ogni tanto di finire su qualche blog che non ha post da molto tempo, in qualcuno non trovi nulla se non l'ultimo post, in qualcuno trovi l'ultimo post scritto nel quale si dichara il motivo dell'interruzione, o dell'addio.
Scontato direte, che lo scrivi a fare vuoi andare? vai chi ti tiene.
Ma siccome oggi sono ovvio e scontato ve lo dico, prendo una pausa per un pò, prendo una pausa perchè ci sono cose che (non essendo cose mie personali, anche se mi hanno coivolto in parte, nella parte di amicizia), non voglio dire perchè mi parrebbe di infrangere una parte di intimo che non mi appartiene, e siccome in questi giorni come avrete notato il discorso scivola sempre sulla stessa cosa.
Ora non se vi capita, a me capita, che qualche fatto vi entri dentro come una lama e che per un periodo di tempo qualsiasi argomento si "cominci" finisci per portarlo sopra quell'altro fatto, e qui stavo facendo lo stesso riempivo una pagina del layout di blogspot di cose che alla fine non sapevo se era giusto dire o se pubblicare e se renderle disponibili a tutti, e finivo per mandarlo in bozza, rileggerlo e dire non è il caso e cancellavo.
Così preferisco prendere una pausa, per un pò, tanto come al solito sono strapieno di lavoro e non avrei neppure il tempo...
Stay tuned

sabato 18 ottobre 2008

and I am not frightened of dying
any time will do
i Dont mind
why should I be frightened of dying?
Theres no reason for it
youve gotta go sometime
i never said I was frightened of dying

The great gig in the Sky
The Dark side of the moon
Pink Floyd

venerdì 17 ottobre 2008

sottosopra

Indubbiamente, in questo periodo di crisi per molti, anzi per i più, io sono strapieno di lavoro, forse anche troppo.
Mi aspettavo, terminato il salone nautico, un pò più di relax invece sono sempre qui a fare preventivi e ricevere mail di conferma, no no non mi sto lamentando di gamba sana, è solo una constatazione, sono conscio della fortuna che ho sul lavoro, solo che giovedi arrivano i cugini dalla california e speravo di avere un pò di tempo libero per loro.
Per contro sono successe un pò di cose, una in particolare, che mi ha messo un pò sottosopra, sono un pò assente e non solo sul blog, fatti che ti fanno ripensare a tutto quanto, alla tua vita al mondo di condurla, insomma ci sono, un pò assente ma ci sono, magari passo a leggervi, forse lascio un commento forse no, ma torno prima o poi.
La vita è un attimo

lunedì 13 ottobre 2008

Senza titolo

Fisso il cellulare e la tua chiamata di ieri pomeriggio.
e non posso credere che non ci sei più
oggi, noi che ti abbiamo conosciuto, siamo tutti più soli.
Un abbraccio dei tuoi forte da far male
Ciao Luca

mercoledì 8 ottobre 2008

la crisi lascia il segno


C'è aria di crisi in giro, le borse, il caro vita, le banche che falliscono, il prezzo dei carburanti alle stelle... insomma un brutto periodo.

Io in questi giorni son preso come sapete dal salone nautico faccio catering là.

La mia giornata mediamente è composta da

200 km c.ca
focaccia e acqua naturale a colazione in piedi camminando
telefono cellulare con auricolare fisso nella cavità del padiglione
un numero imprecisato di caffè per tenermi sveglio e vigile
traffico genovese
e da circa 15 /16 ore di lavoro giornaliero
ma l'altra sera quella del 3 ottobre subito prima dell'inaugurazione mi son detto sono solo le 20,30 devi ancora caricare tutto il furgone ma sarà il caso di fare il pieno se non vuoi rimanere a piedi sull'A 12, la genova livorno.
detto fatto sono andato dal distributore self service ho inserito i 5o euro e richiesto la ricevuta, finito il pieno faccio per prendere la ricevuta ma il cliente prima di me aveva lasciato la sua.
Eccola pagata con bancomat € 1,41
i casi sono due o aveva una:
mini mini moto
o una
micro micro car
sono tempi duri gente felicità a momenti futuro incerto

venerdì 26 settembre 2008

Tanto da fare poco da dire

in questi giorni, anzi dalla settimana scorsa sono piuttosto impegnato sul lavoro, diversi congressi, poi piccola pausa questa settimana per organizzare 20 giorni di quelli che non vedi l'ora che passino via di filato, altri tre congressi il salone nautico, poi un altro congresso e finalmente arrivano i cugini dalla California.

Del Salone nautico trovate scritto dell'anno scorso, del sottoscritto invece un pò affacendato tra piatti bicchieri noleggio di forni microonde, posate, chafing dish, e tovaglie rotonde, non trovate niente perchè è già qualche giorno che butta giù un post e poi lo lascia a morire nelle bozze, non sa di preciso cosa vorrebbe scrivere, di conseguenze applica la teoria del nonno materno

"se nu ti ghe ninte da dii taxii"

se non hai niente da dire taci

che a stare zitto si fa semrpe bella figura!

Dunque mi metto al lavoro, e se mi troverete un pò assente pazienza

questa immagine è stata "rubata" con un abile gioco del tasto destro del mouse da qui

lunedì 22 settembre 2008

Cartelli all'italiana

Da un pò di tempo gira voce che tutti i locali dove si somministrano alcolici , debbano affiggere due schede informative per la clientela sui danni derivanti dall'alcol, inoltre dovranno formare barman e adetti di sala che dovranno informare i clienti sui rischi derivanti dall'alcol.


Una sorta di vademecum da leggere prima di mettersi alla guida.


Naturalmente in tutta questa confusione ancora non si capisce chi e quali locali dovranno avere questa importantissima guida, chi dice solo quelli dove c'è musica e spettacoli, dove fanno anche cabaret, chi dice qualsiasi locale che somministra alcolici.


La Fipe (federazione italiana pubblici esercizi) sul suo sito consiglia comunque di metterla perchè le sanzioni sono la chiusura da 7 a 30 giorni.


Io ho un locale, non faccio musica nè spettacolo e non so sinceramente cosa fare nel dubbio lo metto , perchè come dicono a Genova


"la vita è come una tempesta, ma prenderlo nel culo è un lampo"
Ora se il barista o il barman che dir si voglia mi deve informare sugli effetti dell'alcool alla guida,
aspetto solo che ai distributori di benzina, appendano un vademecum sulle automobili, quanto tempo occorre per fermarsi alle varie velocità quanto è il tempo di reazione prima di frenare, l'effetto che ha la forza g laterale in curva e quanti millimetri deve essere il battistrada del pneumatico, naturalmente poi voglio essere informato dal benzinaio su come devo guidare quali sono gli effetti dell'accelleratore e del freno perchè alla fine la benzina per andare in macchina me la somministra lui!

venerdì 19 settembre 2008

20 anni e la settimana del lavoro

E' un classico.
se c'è un periodo dell'anno che capita di festeggiare qualcosa io sono al lavoro, lo è ,causa il mio lavoro, da sempre natale pasqua primo e ultimo dell'anno, e festività varie, ma se capita qualcosa da festeggiare diciamo in settimana....... capita lo stesso che mi abbia qualcosa da fare di extra e così le nostre festività vengono irrimediabilmente posticipate
Sicchè ieri era appena 20 anni che siamo sposati, ma avevo un catering per una ditta che teneva un corso, oggi idem come ieri ma due, e domani ho un matrimonio, un bel matrimonio in una bella villa.... sicchè il nostro anniversario sarà posticipato alla prossima settimana.
In questi giorni non ho un minuto libero e anche questo post viene scritto con una mano sola mentre nell'altra campeggia un panino, pausa pranzo sic sic, prima di tornare a smontare il catering di oggi e ad organizzare quello di domani....
Però ieri sera la mia signora ha preparato una tavola di tutto rispetto ecco il menù
Spaghetti gamberi pomodorini e rucola
Insalata con scampetti e songino
e il suo tiramisù
che detto qui tra noi è imbattibile
Ferrari brut perlè
ed un buon rhum fine cena
preparato il completo grigio camicia bianca cravatta nera..e a letto presto per sopportare ancora questi due giorni da 15/17 ore di lavoro
Ci si vede poi chissà quando..... per il resto auguri a noi, e anche a voi eh
ciao gente

mercoledì 17 settembre 2008

Fumatori razza di bastardi

Fumo, lo so non si dovrebbe, ma fumo. Come tutti i componenti della mia famiglia fumatori, un bel giorno mi scatterà un interuttore e smetterò.
Ma tra tutti sono il più perseguitato.
Negli anni si sono accavallate leggi su leggi fino a Sirchia, che vieta il fumo in ogni dove, tranne che in strada e a casa.
Premettendo che sono un fumatore light, e che non fumo se:
sono in luogo chiuso e ci sono bambini
sono in casa di persone che non sono fumatori
sono dai miei suoceri, e anche dai miei genitori (vado sul terrazzo)
in macchina (quasi mai forse 3 sigarette l'anno)
in casa fumo solo in cucina e quando le mie donne se ne sono andate in sala e con la finestra rigorosamente spalancata anche in pieno gennaio
in stanza d'albergo
in ogni caso se penso di dare fastidio a qualcuno
In ogni caso se passerà questo disegno di legge proposto dall'italia dei valori, che poi dove siano i valori nessuno lo sa, non potrò neppure fumare sulla mia auto.
Si parla di distrazione, di sigarette cadute, di impedimenti nella guida con la sigaretta in mano, certo tutto distrae, e per le volte che fumo in macchina posso tranquilamente rinunciare a fumare, ma onestamente pensavo che l'inquisizione avesse avuto termine alcuni secoli fa.
Questa razza di bastardi dei fumatori, è sempre in giro continuano a versare alle casse dello stato milioni e milioni ogni anno, e trovo assolutamente giusto tutelare chi non fuma, io l'ho fatto per anni, senza nessuna legge, però a tutto c'è un limite.
Se parliamo di distrazione alla guida vogliamo parlare di:
cartelloni pubblicitari illegali che ogni comune piazza vicino alle strade in barba ad ogni direttiva europea (non era forse l'anno scorso che un paio di signore tette procurava vari tamponamenti a napoli, o forse era Roma?)
L'autoradio li metti cd togli cd cambia stazione meglio Deejay tolgo isoradio ect ect
La televisione nei display delle varie auto di lusso, che dovrebbe funzonare solo a macchina ferma ma guarda caso ci vuole poco a togliere la protezione, e farla funzonare sempre
I_pod e vari aggeggi eletronici
Navigatori non passa giorno che non vedi uno indaffarato a cercare una via sullo schermo
vogliamo poi parlare delle ragazze in minigonna sui motorini?
o per parità ragazzi mega palestrati in attillate canottiere
vogliamo dire che le macchine moderne poi sono un accrocchio di distrazioni alla guida
temperature esterne, computer di bordo mille spie da controllare, e cento gadget inutili che però ti distraggono dalla guida.
Ora vogliamo dirlo a questa gente che ci dovrebbe governare che si può anche non fumare, ma che prima c'è da ripristinare le strade in maniera più decorosa, che bisogna fare in modo che la segnaletica non sia coperta dalle piante o da una pubblicità, che gli agenti delle varie polizie non si nascondano dietro le piante con l'autovelox ma che facciano prevenzione facendosi ben vedere sulle strade, e soprattutto che questo paese ha bisogno di strade adeguate al numero di veicoli, a sedi allargate, e marciapiedi, passaggi pedonali ben visibili ect ect ect
Termino con questa considerazone:
se le forze pubbliche sono esentate dall'obbligo delle cinture di sicurezza
se il cellulare con l'auricolare si può usare
si potrà fumare col bocchino in macchina?

lunedì 15 settembre 2008

2008?ma al massimo saremo nel 1004/1005

Non so se ve ne siete accorti, ma a Pechino ci sono le paraolimpiadi.
Lo so non ve ne eravate accorti, cioè si l'hanno detto quando Pistorius ha vinto i 100 mt, perchè faceva notizia, dopo tutto il casino che aveva fatto.
Voleva correre con i "normali", insomma con noi, noi saremmo quelli normali, quelli normali sono le stesse persone che sono riuscite a fare tutto questo ad una madre ed al suo bambino.
Tutto questo trovato sul blog di Andrea Beggi puntuale e preciso come sempre.

Io lavoro io

Come ben sapete il prossimo gran premio di F1 sarà inj notturna
Mentre voi surfate nullafacenti in rete, io lavoro per voi, ecco la ferrari al prossimo gran premio di Singapore



ebbè ebbè


senza parole

domenica 14 settembre 2008

Il calcio

Ah se comandassi io il calcio diventerebbe materia scolastica obbligatoria, interrogazioni sui terzini, sui centrali e sui laterali di fascia, zona mista, zona sporca....... e gossip su mourinho
hai mai visto qualcuno picchiarsi o sfasciare tutto per la matematica o per le lettere antiche?
da "questa l'ho pensata proprio adesso"

venerdì 12 settembre 2008

help help

Non so se lo sapete, ma da agosto il libro matricola non esiste più.
Che caspita è il libro matricola? è un registro dove si registra appunto l'assunzione il licenziamento il termine contratto ect ect dei vostri collaboratori, o dipendenti che dir si voglia.
Ora che voi non lo sappiate o no non è un problema, ma se un pubblico ufficiale, di un ente pubblico preposto al pubblico controllo di un esercizio pubblico, con tanto di tesserino di pubblico riconoscimento entra per l'ennesima volta nel vostro esercizio pubblico, dove peraltro ha già fatto un'ispezione a giugno ed i registri li aveva visti tutti, e ti chiede mi faccia vedere il libro matricola, quale sarebbe la risposta più adeguata?
A) il libro matricola chi era costui
b) il lbro matricola what?
c) il libro matricola questo sconosciuto
d) il libro matricola è in vacanza
e)il libro matricola questa mattina non si sentiva troppo bene ed è tornato a casa
f) il libro matricola è in sciopero
g) il libro matricola ieri sera ha avuto un incidente grave ed ora è ricoverato all'ospedale
h) il libro matricola al ritorno dalla discoteca, veniva fermato dalle forze dell'ordine e dopo l'esame dell'etilometro veniva arrestato
i) il libro matricola si fermava a contrattare un prestazione sessuale con uan risma di carta e veniva arrestato e multato
l) il libro matricola preso dall'euforia per il suo pensionamento si tuffava nella distruggi documentì trasformandosi in imballo per una prossima spedizione
m) il libro matricola contrattava con il sottoscritto un'uscita dall'azienda tramite transazione finanziaria ed ora si sta godendo l' agognata pensione alle maldive
n) il libro matricola preso da depressione si è accartocciato su sè stesso impedendo così la lettura
o) il libro matricola dopo una breve collutazione con il registro infortuni, aveva la meglio e fuggiva in via dei corrispettivi
p) il libro matricola ha fatto un salto al cern a ginevra per vedere l'effetto che fa, vengo anche io no tu no
q) il libro matricola che sapeva vita morte e miracoli di tutti i collaboratori si vendeva i loro dati sensibili e adesso conduce una vita da nababbo all'estero
r) il libro matricola se ne fotte di tutti quanti e se non la smettete ha detto che chiama suo "cuggino"
s) il libro matricola fa la faccia cattiva e sputa a tutti quindi preferisco tenerlo in gabbia
t) il libro matricola è in riunione con Obama e dice che in questo momento "yes we can"
u) Il libro matricola si sta guardando la copertina pavoneggiandosi tra i faldoni di fatture costrette negli anelli dei classificatori
v) il libro matricola è un intellettuale e si rifiuta di parlare con chicchessia
z) il libro matricola ha mal di pancia, mal di testa, e probabilmente anche un pò di mnal di schiena
ma soprattutto il libro matricola si è rotto le pagine di essere sfogliato da ognuno che decida di farlo, di fatto il libro matricola ha chiesto l'assistenza di un dottore che stacchi la spina, c'è un pubblico dottore che se la senta?
AGGIORNAMENTO di un sabato pomeriggio
Libro matricola Non lascerebbe rimpianti nemmeno il vecchio e glorioso libro matricola, le cui regole di istituzione e tenuta risalgono al 1965. Oggi, con gli strumenti informatici di cui le imprese dispongono, è sostanzialmente inutile. La comunicazione ai servizi per l'impiego, che deve precedere l'inizio dell'attività lavorativa, e la consegna al lavoratore della lettera di assunzione con gli elementi che caratterizzano il rapporto di lavoro, consentono infatti agli organi di vigilanza la verifica puntuale della forza lavoro. Accompagnata, magari, dalla stampa in tempo reale di tabulati o schede che qualunque programma informatico oggi gestisce. Meno vecchio, ma avvertito come un'inspiegabile duplicazione, è il registro degli autotrasportatori

San Salvatore di Cogorno

Come da tradizione il Sindaco mi invia questa mail che io vi passo se siete disoccupati questo week end.............

Domenica 14 settembre 2008
Fiera dei Perdoni e dei Perdonetti,dal 1651... , 8a riedizione
con XXIII Rassegna Mostra Mercato dei Prodotti Agricoli
- Iniziative da sabato sera 13 settembre -

Il centro di San Salvatore ospiterà l’ottava riedizione di questa antica fiera fliscana legata alla Festa della Santa Croce in cui il visitatore, oltre alla modernità delle merci varie esposte, rimarrà sicuramente affascinato dalle preziose lavorazioni artistiche e artigianali, fra cui spiccano quelle legate alla terra, alla pietra e al legno d’ulivo e potrà rivivere un altro frammento della storia dei Fieschi con la rievocazione dell’Annuncio della Grida
(Immagini del 2007 su: http://www.flickr.com/photos/11618514@N04/1355635403/ )

Qui di seguito un estratto della storia di questa antica Fiera ed il programma completo della manifestazione che avrà inizio il sabato sera con la gastronomia ed uno spettacolo e che proseguirà per tutta la giornata di domenica con mostre, premiazioni e solennità religiose legate alla Festa della Santa Croce.

Ufficio turismo del Comune di Cogorno
0185 3857 33 - 329 3198 537 INFO TURISMO 348 92 33 719

Nel caso non desideriate più ricevere le nostre mail informative, rispondete con CANCELLAMI. Provvederemo a cancellarvi dai nostri indirizzari quanto prima possibile.




Programma completo
Sabato 13
ore 19.00 Stand gastronomici al coperto in Via delle Ciappaie
ore 21.00 Spettacolo di musica anni 60 in piazza A.Moro con “ I MADISON”

Domenica 14
ore 8.30 Inizio della fiera di merci varie e del mercatino dell’artigianato artistico
ore 10.00 Inizio manifestazioni collaterali
ore 11.00 Santa Messa nella Basilica dei Fieschi
ore 11.30 L’Annuncio della Grida – Rievocazione fliscana
ore 12.00 Premiazione del concorso per il Miglior Uliveto 2008
ore 12.00 Stand gastronomici al coperto in Via delle Ciappaie
ore 15.00 Manifestazioni collaterali
ore 19.00 Stand gastronomici al coperto in Via delle Ciappaie
***
Estratto della storia della Fiera
Nel IV secolo d.C., Elena, madre di Costantino, Imperatore Romano d’Oriente e d’Occidente, ritrova la S.Croce durante il pellegrinaggio in Terra Santa..

Nel 1252, Papa Innocenzo IV, donava alla Basilica dei Fieschi la reliquia della S.S.Croce contenuta nella sua croce pettorale e accordava un Gran Giubileo di “ 3 ” giorni per la Festa della Esaltazione, confermato dai successivi Pontefici fino al ’900. A questi giorni speciali di indulgenza, denominati “Festa dei Perdoni e Perdonetti”, fu abbinata una pubblica “Fiera” (omonima) di cui si hanno notizie certe attraverso una pubblica “grida” del 7 settembre 1651…

...Dal 2001, dopo quasi 70 anni, la Fiera è stata ripristinata dal Comune nel centro di S.Salvatore, abbinata all’ormai tradizionale Mostra-mercato dei Prodotti Agricoli ed è diventata nuovamente un appuntamento fisso di metà settembre insieme alla Mostra di arti, mestieri e sapori antichi.

Su iniziativa dell’Amministrazione, grazie ai Gruppi storici Sestieri di Lavagna, Flos Duellatorum e Gratie d’Amore, nella mattinata si tiene anche la rievocazione storica fliscana dell’ANNUNCIO DELLA GRIDA DEL 1600.





Iniziativa realizzata con il contributo della Provincia di Genova – Assessorato alla Cultura con fondi delegati dalla Regione Liguria

mercoledì 10 settembre 2008

rientri

adesso, si si proprio adesso 17,51 mi prendo un van da nove posti e me vado a linate, a ritirare certi parenti miei coi loro amici......a domani

mercoledì 3 settembre 2008

Piccolezze americane

Si si siete rientrati quasi tutti dalle vacanze e state facendo finta di lavorare sulle vostre scrivanie, se già state leggendo questo post, concorderete con me che non avete molto da fare.
Ma per quelli che invece stanno per partire per gli Usa vorrei ricordare un paio di cose.
Quindi cose da sapere se vai negli Usa:
per andare negli usa ci vuole il passaporto, noi italiani non abbiamo bisogno del visto, ma se avete il passaporto quello vecchio, quello senza chip e senza foto digitalizzata allora dovete fare il visto!

appena arrivi alla dogana un solerte e gentile ( di solito) poliziotto verificherà il vostro passaporto prenderà l'impronta digitale dei vostri indici e vi farà la foto, inutile protestare e acclamare la legge sulla privacy se non ti va puoi sempre tornare da dove sei arrivato.

ai controlli di sicurezza gli agenti sono piuttosto indaffarati, battute tipo la bomba ce l'ho qui e la pistola è nella valigia sono da evitare, piuttosto sappiate che dovete togliervi le scarpe e depositare qualsiasi cosa dentro ad uno di quei basket grigi che trovate all'inizio del tunnel della macchina a raggi x

se il vostro volo non è terminato e proseguite per un altra città degli usa dovete sapere che non importa da dove arrivate, i voli interni sono tutti e dico tutti considerati "domestic" cioè nazionali e quindi qualsiasi cosa venga passata dalle hostess ad esclusione di acqua e cola è a pagamento un piccolo vassoio di formaggi e uva 6 $ le cuffie per ascoltare musica 2 $, pochissime coperte e pochissimi cuscini se ne volete uno non perdete tempo chietelo subito al personale

in qualsiasi posto arriviate dopo new york i controlli di dogana non esistono praticamente più solo controlli di sicurezza

al ristorante il servizio non è incluso, e il cameriere ve lo dirà almeno 4/5 volte se capisce che non siete americani, per il servizio si intende una mancia da calcolare circa il 15% sul conto, fare attenzione ai menu in certi ristoranti (specie quelli di fascia un pò piàù alta ) potreste trovare un postilla che dice quando al tavolo ci sono 5 ( a volte 6 altre 7) o più persone il servizio è già incluso nel prezzo e si chiama Gratuity (ironia della sorte)

sempre al ristorante, se non ne scegliete uno etnico generalmente i piatti che ordinerete sono dei piatti unici carne contorni e a volte anche spaghetti tutti nello stesso piatto, un piatto solo di solito può bastare per un pranzo od una cena.

se andate i california vi consiglio la "cheese cake factory" che sarà pure una catena ma si mangia bene ad un prezzo onesto e soprattutto la scelta del dolce è infinita

sempre al ristorante di solito non è permesso quando si entra girovagare per i tavoli ma c'è quasi sempre una reception dove bisogna rivolgersi e quando il proprio tavolo è libero si viene accompagnati dal personale di servizio

in auto, la polizia è molto presente sul territorio, e non si scherza con il codice della strada se c'è un limite uno stop un rallentamento OSSERVATELO disciplinatamente, un mio amico che è andato ad abitare là dopo appena tre mesi è dovuto comparire davanti al giudice e fare un corso di educazione sociale, e non è certo un pirata della strada

in autostrada non esiste la destra e la sinistra esistono delle corsie e si sta su quelle corsie si può sorpassare ed essere soprassati da ogni parte, fate quindi attenzione alla destra, ma anche alla sinistra

il codice della strada americano non prevede, come il nostro, che chi tampona ha sempre torto, inutile quindi scendere e sbraiatare semrpe meglio richiedere l'intervento di una pattuglia al 911

non suonate il clacson, se non per una emergenza, non fate gesti inconsulti e soprattuto niente corna ed braccio piegato ad ombrello non lo fa nessuno

la benzina costa cara, secondo loro, circa 4 $ a gallone, ma per noi è una pacchia costa la metà che qui

in ogni dove andrete negozio, centro commerciale, gli addetti vi saluteranno con un "hi how are"
ciao come stai, non ci stanno provando, e no non avete una brutta cera è il loro modo di accogliervi

non vi preoccupate del vostro english o del vostro accento là si parla come si può e tutti si danno da fare per cercare di capirsi, ve lo dice uno che English survivor.........

per il resto forse metterò qualche update se mi viene in mente qualsiasi cosa altrimenti buona vacanza

AGGIORNAMENTI

In California fino a 21 anni non si può consumare alcolici, di nessn tipo,birra compresa, e altresì non si può entrare neppure nei bar, non si possono trasportare bevande alcoliche sull'auto, se non dal supermercato a casa, ovviamente senza bere durante la guida

Fumare più o meno è come da noi, non si può fumare da nessun parte, la differenza è che se fumi per strada la gente ti schifa, e di solito quelli che ti schifano sono 200 kg io morirò per un tumore ai polmoni loro per l'intasmaento delle coronarie, ma sicuramente loro prima di me

In Nevada puoi fare quello che vuoi, puoi fumare all'interno dei casino, o casinò o come preferite voi tanto è la stessa cosa:) e adirittura ai tavoli da gioco, quando giochi avvenenti fanciulle, spesso seminude (anche se qualche volta non erano proprio così avvenenti) ti portano GRATUITAMENTE da bere finchè giochi, ovvio che devi dare una mancia alla ragazza

La sere (che si è appena trasferita) dice che a lei a New york le impronte le hanno prese tutte mentre a noi solo gli indici delle due mani e la foto e a voi chi è stato a N.Y. ultimamente?

sabato 30 agosto 2008

Las Vegas

Partiamo da una certezza, quando si parla di Las Vegas non si parla di una città, ma di un divertimentificio , dove quasi tutto è permesso, e ci si reca per qualche giorno non di più



Quindi partiamo da una panoramica del centro ripresa dall'Hotel Rio










video












La scelta di Vegas, perchè qui tutti la chiamno semplicemente Vegas, è stata quella di rifare tale quale ambienti e paesaggi dell'antichità, o landscape di altre nazioni, cominciamo con il Bellagio e le sue fontane



























Detto fatto potevano non trovare Parigi? macchè qui la copia della tour eiffel parte adirittura da dentro l'edificio
in una parigi dei primi 900






























al Caesar Palace la piscina è chiaramente in epoca con tutto l'albergo in stile romano, a mò di Terme



































Come non visitare il Venetian con le sue calli i ponti e l'inconfondibile torre, si ma mica finisce qui.......





























all'interno, in una divertente, quanto pacchiana, ricostruzione della città troviamo il molo di attracco delle gondole con tanto di canale........





















e la gente in attesa di salire, perchè se non sei stato a Venezia sei comunque stato sulla gondola, e poi mi ripeto avendolo detto già in un altro post i gondolieri che cantano "o sole mio " e "funiculi funiculà" sono di una tristezza.........


































Quello che non ti aspetti sono le dimensioni delle auto, se qui da noi in italia l'hummer è una macchina, oltrechè enorme ed antieconomica, a Vegas la tagliano e ne aggiungono un bel pezzo diciamo fosse intorno ai 12 metri di lunghezza?







































cosa vai a fare a Vegas se poi non giochi? è una domanda che mi sono posto spesso visto che sono riuscito a non giocare neppure un cents:)























Qui andiamo nel carruggio di Blimunda



lo sfarzo ovunque da Tiffany in poi, nello shopping dei vari alberghi puoi trovare "ogni" qui se non ricordo male le scarpe sono quelle di Manolo Blanich di cui Blimunda può dirivi di più, io no di certo fino a luglio pensavo che Pucci fosse un tarocco di Gucci
























Passiamo ora al tempo libero, ognuno legalmente può fare ciò che crede, la prostituzione non è reato di conseguenza sull'elenco del telefono di Vegas trovate un "certa" quantità di servizi soprattuto a domicilio di ogni genere e sorta per maschi per femmine per coppie una o più donne, di qualsiasi colore e credo, optional come se piovesse, notare che Older woman sta proprio sopra 30 e 40. :)

















a tutte le bacchettone che hanno pensato ai soliti maschi, impegnati in sesso a pagamento ricordo che il divertimento di un certo tipo, c'è per tutti qui solo qualche foto ma chi cerca trova e anche con una certa facilità


che poi anche le donne li non è che perdono tempo



Enjoy Las Vegas

venerdì 29 agosto 2008

Un acquisto tira l'altro



Quest'anno sulla soglia dei 43 anni e mezzo mi trovavo in California, e all'interno dell'Apple store di San Josè, in piena silicon valley, mi sono sentito tanto geek e anche tanto "zuenu" giovane da comprarmi un bel i_pod touch con connessione wireless.

Per attivarlo, una volta rientrato a casa, l'ho collegato al pc ed in un attimo mi sono ritrovato per le mani questo meraviglioso giocattolino, che oltre ad ascoltare la musica vedere foto e video , mi fa navigare scaricare posta vedere le mappe su google ed i video su youtube......

ma finita l'euforia sella silicon valley, ho dovuto fare il secondo acquisto, gli occhiali nuovi perchè altrimenti non si vedeva nulla
c'est la vie


lunedì 25 agosto 2008

Ortocentro Melanzane


Era un bel pò di tempo che non scrivevo dell'orto, ma si sa le coltivazioni più o meno sono sempre le solite, e non vi volevo tediare, con i soliti peperoncini ( tra l'altro quest'anno ho praticamente radoppiato la produzione e con buona probabilità ci sarà più avanti un pepper contest, nel quale il sottoscritto regalerà una
parte del "raccolto" a certi blogger) detto questo, parliamo di melanzane, e prima di coltivarle dobbiamo sapere che:
la pianta è originaria dell'india, e che in italia si conosce solo dopo il 1400.
da un frutto solitamente tondo od oblungo, a seconda della varietà, di colore violaceo tendente al nero, fa parte della famiglia delle solinacee la melanzana è tossica se consumata a crudo!

In questo caso ho acquistato direttamente in vivaio le tre piantine che ho messo a dimora nel vaso, ho utilizzato una terra generica che ho "aiutato" con della cornunghia sciolta, che si
acquista facilmente in sacchetti.

Le piante hanno attecchito subito, ed hanno bisogno di essere bagnate spesso . un sottovaso è consigliato, e perchè no all'interno del sottovaso alcuni chiodi di rame che impediranno, rendendo l'acqua acida, alle zanzare di deporre le uova nell'acqua ed infestare così il vostro orto.
Ha bisogno di caldo ed in ogni caso quando la temperatura si abbassa sotto i 12/15° la pianta arresta la sua crescita.
Siccome la crescita è tra i 30 cm ed il metro ed i frutti sono piuttosto pesanti si consiglia, anzi si obbliga l'innesto di un sostegno quando si mette la pianta in vaso altrimenti si romperà come la mia.
Ha una bella produzione e 2/3 piante sono più che sufficenti, ad oggi con 2 piante ho raccolto già una trentina di melanzane, e ancora ci sono fiori se il caldo reggerà ci sarà ancora da raccogliere.
Alcune curiosità:
Mia moglie già sorpresa dalla produzione delle zucchine in vaso non credeva che le melanzane.........invece
Ai bambini di solito le melanzane non piacciono per il loro gusto amarognolo, io non ero diverso gustanto le melanzane ripiene alla ligure, senza farci vedere da mia nonna, io mangiavo il ripieno e mio nonno la melanzana.
In lingua genovese melanzane è meizza-nne
in lingua inglese Eggplants
e così traduce yahoo babelfish dall'inglese al cinese semplificato 茄子
che poi le olimpiadi sono finite
Tenetevi dunque pronti per i peperoncini........
UPDATE per Cristella
peperoncini
inglese chili pepper
olandese Spaanse peper peper
francese poivrons de piment
tedesco Paprikapfeffer
greco πιπέρια τσίλι
giapponese チリペッパー
coreano 칠리페퍼
russo перцы chili
cinese trad. 辣椒
portoghese pimentas de pimentão
mi scuso ma l'aramaico e l'ostrogoto è da un pò che non li pratico e non ricordo la traduzione

Ortocentro Melanzane forse

Che poi se trovassi in quale cartella ho messo le foto potrei dimostrarvi che quest'anno oltre al vaggio in california e alle solite fragole,zucchine pomodori prezzemolo basilico ect ect ho anche le melanzane... ahhhhh se le trovassi!
Ho bisogno di un tutor per ordinare il pc !

sabato 23 agosto 2008

Te la do io l'adsl

Breve riepilogo della mancata connessione dell'adsl:
ieri mattina alle sette mi collego va la posta va skype ma non il browser
attendo il pomeriggio e chiamo

OPeratore: è colpa sua la linea c'è è lei che non va
OP: probabilmente è il suo pc che ha problemi:

IO:guardi ieri sera funzionava tutto non ho cambiato niente quindi
OP:cosa c'entra magari si sono modificate le impostazioni
IO: da sole?
OP: certo a volte le impostazioni si modificano da sole
(lo vedo io l'user id che di comune accordo con la password nel buio della notte si cambiano a vicenda)
comunque dopo 4 telefonate a pagamento, perchè si se hai l'adsl con infostrada e hai bisogno di assistenza, magari per un loro errore paghi 50 centesimi al minuto, che non sono pochissimi, la soluzione alla fine è stata allora tolga il suo id e la sua password e metta XXXX e XXXX provi ora
e non ci rederete ma funziona, adesso navigo senza user id e senza pass che bello sapere quanto mi protegge questa nuova tecnoilogia

venerdì 22 agosto 2008

I soliti raccomandati

Internet non funziona, si collega skype, fa fatica ma ci riesce outlook, ma il browser no non c'è verso, chiamo infostrada mi fa inserire i parametri dns, e ora riesco ad aprire il blog di AB ma non quello di BLi, e quello di Pla chissà che sarà, e mentre facebook è assente chissà chi lo sà

lunedì 18 agosto 2008

Yosemite



Se qualcuno è stato negli usa ed ha visto uno degli immensi parchi naturali, potrà affermare senza tema di smentita che il viaggio varrebbe la pena solo per visitarne un0 di questi monumenti naturali.
Yosemite è stato fondato nel 1890 ed il primo parco naturale federale






e se gli americani ti dicono naturale, intendono naturale, gli interventi dell'uomo si riducono al minimo indispensabile, e la natura è libera di fare il proprio corso.
Come potete vedere nelle foto la giornata era stupenda, anche se la visibilità era molto ridotta a causa del fum0 causato dai numerosi incendi.
Ecco una foto senza fumo














lo scenario è spettacolare, fiumi, cascate distese infinite di boschi con alberi alti come palazzi



















da qualsiasi parte ti giri ci sono scorci da cartolina e le innumerevoli cascate fanno da sfondo a questo paesaggio


















la quantità di persone che visitano yosemite è considerevole. ogni anno oltre 3,5 milioni di persone affollano questo paradiso
Le cascate di Yosemite fall raggiungono i 730 metri di caduta interrotte due volte con un salto che raggiunge i 400 mt










non è raro l'incontro con ogni genere di animali, appena lasci la strada, noi qui abbiamo trovato un orso baby, che sarà stato pure baby, come diceva un tizio del posto, ma ci siamo tenuti a debita distanza











l'albergo al centro del parco è una costruzione dei primi del 900, ed in estate è affollato da famiglie, con parecchi bambini al seguito, se cercate la tranquillità, non cercatela in albergo








































gli alberi hanno dimensioni che neppure puoi immaginare fin che non li vedi, e se cadono....
















...e non intralciano il passo vengono lasciati li













la possibilità di incontrare scoiattoli e piccoli animali, è la stessa che abbiamo noi in una grande città di incontrare cani al guinzaglio




L'ingresso al parco costa 20$ ad autovettura, che si paga direttamente al ranger, e li vale tutti.
Per informazioni dettagliate potete far riferimento:

http://it.wikipedia.org/wiki/Yosemite

http://www.nps.gov/yose/

http://www.yosemitepark.com/

http://www.yosemite.com/