lunedì 22 settembre 2008

Cartelli all'italiana

Da un pò di tempo gira voce che tutti i locali dove si somministrano alcolici , debbano affiggere due schede informative per la clientela sui danni derivanti dall'alcol, inoltre dovranno formare barman e adetti di sala che dovranno informare i clienti sui rischi derivanti dall'alcol.


Una sorta di vademecum da leggere prima di mettersi alla guida.


Naturalmente in tutta questa confusione ancora non si capisce chi e quali locali dovranno avere questa importantissima guida, chi dice solo quelli dove c'è musica e spettacoli, dove fanno anche cabaret, chi dice qualsiasi locale che somministra alcolici.


La Fipe (federazione italiana pubblici esercizi) sul suo sito consiglia comunque di metterla perchè le sanzioni sono la chiusura da 7 a 30 giorni.


Io ho un locale, non faccio musica nè spettacolo e non so sinceramente cosa fare nel dubbio lo metto , perchè come dicono a Genova


"la vita è come una tempesta, ma prenderlo nel culo è un lampo"
Ora se il barista o il barman che dir si voglia mi deve informare sugli effetti dell'alcool alla guida,
aspetto solo che ai distributori di benzina, appendano un vademecum sulle automobili, quanto tempo occorre per fermarsi alle varie velocità quanto è il tempo di reazione prima di frenare, l'effetto che ha la forza g laterale in curva e quanti millimetri deve essere il battistrada del pneumatico, naturalmente poi voglio essere informato dal benzinaio su come devo guidare quali sono gli effetti dell'accelleratore e del freno perchè alla fine la benzina per andare in macchina me la somministra lui!

3 commenti:

Princy60 ha detto...

... e quando ti diranno di affiggere un cartello, dove spieghi l'effetto che fa il pandolce sull'equilibrio psicofisico? ;-)***

Alexyos ha detto...

l'ennesima st******a italiana,ce ne saranno altre, stanne certo.

Liùk ha detto...

Princy: lo vedo già il cartello dovrebbe cominciare tipo "Belìn attenti au pandouce"
Alexyos: ne sono certo è 43 anni che vedo belinate di questo genere ma il barista che informazine sull'alcool non me lo aspettavo proprio