mercoledì 3 settembre 2008

Piccolezze americane

Si si siete rientrati quasi tutti dalle vacanze e state facendo finta di lavorare sulle vostre scrivanie, se già state leggendo questo post, concorderete con me che non avete molto da fare.
Ma per quelli che invece stanno per partire per gli Usa vorrei ricordare un paio di cose.
Quindi cose da sapere se vai negli Usa:
per andare negli usa ci vuole il passaporto, noi italiani non abbiamo bisogno del visto, ma se avete il passaporto quello vecchio, quello senza chip e senza foto digitalizzata allora dovete fare il visto!

appena arrivi alla dogana un solerte e gentile ( di solito) poliziotto verificherà il vostro passaporto prenderà l'impronta digitale dei vostri indici e vi farà la foto, inutile protestare e acclamare la legge sulla privacy se non ti va puoi sempre tornare da dove sei arrivato.

ai controlli di sicurezza gli agenti sono piuttosto indaffarati, battute tipo la bomba ce l'ho qui e la pistola è nella valigia sono da evitare, piuttosto sappiate che dovete togliervi le scarpe e depositare qualsiasi cosa dentro ad uno di quei basket grigi che trovate all'inizio del tunnel della macchina a raggi x

se il vostro volo non è terminato e proseguite per un altra città degli usa dovete sapere che non importa da dove arrivate, i voli interni sono tutti e dico tutti considerati "domestic" cioè nazionali e quindi qualsiasi cosa venga passata dalle hostess ad esclusione di acqua e cola è a pagamento un piccolo vassoio di formaggi e uva 6 $ le cuffie per ascoltare musica 2 $, pochissime coperte e pochissimi cuscini se ne volete uno non perdete tempo chietelo subito al personale

in qualsiasi posto arriviate dopo new york i controlli di dogana non esistono praticamente più solo controlli di sicurezza

al ristorante il servizio non è incluso, e il cameriere ve lo dirà almeno 4/5 volte se capisce che non siete americani, per il servizio si intende una mancia da calcolare circa il 15% sul conto, fare attenzione ai menu in certi ristoranti (specie quelli di fascia un pò piàù alta ) potreste trovare un postilla che dice quando al tavolo ci sono 5 ( a volte 6 altre 7) o più persone il servizio è già incluso nel prezzo e si chiama Gratuity (ironia della sorte)

sempre al ristorante, se non ne scegliete uno etnico generalmente i piatti che ordinerete sono dei piatti unici carne contorni e a volte anche spaghetti tutti nello stesso piatto, un piatto solo di solito può bastare per un pranzo od una cena.

se andate i california vi consiglio la "cheese cake factory" che sarà pure una catena ma si mangia bene ad un prezzo onesto e soprattutto la scelta del dolce è infinita

sempre al ristorante di solito non è permesso quando si entra girovagare per i tavoli ma c'è quasi sempre una reception dove bisogna rivolgersi e quando il proprio tavolo è libero si viene accompagnati dal personale di servizio

in auto, la polizia è molto presente sul territorio, e non si scherza con il codice della strada se c'è un limite uno stop un rallentamento OSSERVATELO disciplinatamente, un mio amico che è andato ad abitare là dopo appena tre mesi è dovuto comparire davanti al giudice e fare un corso di educazione sociale, e non è certo un pirata della strada

in autostrada non esiste la destra e la sinistra esistono delle corsie e si sta su quelle corsie si può sorpassare ed essere soprassati da ogni parte, fate quindi attenzione alla destra, ma anche alla sinistra

il codice della strada americano non prevede, come il nostro, che chi tampona ha sempre torto, inutile quindi scendere e sbraiatare semrpe meglio richiedere l'intervento di una pattuglia al 911

non suonate il clacson, se non per una emergenza, non fate gesti inconsulti e soprattuto niente corna ed braccio piegato ad ombrello non lo fa nessuno

la benzina costa cara, secondo loro, circa 4 $ a gallone, ma per noi è una pacchia costa la metà che qui

in ogni dove andrete negozio, centro commerciale, gli addetti vi saluteranno con un "hi how are"
ciao come stai, non ci stanno provando, e no non avete una brutta cera è il loro modo di accogliervi

non vi preoccupate del vostro english o del vostro accento là si parla come si può e tutti si danno da fare per cercare di capirsi, ve lo dice uno che English survivor.........

per il resto forse metterò qualche update se mi viene in mente qualsiasi cosa altrimenti buona vacanza

AGGIORNAMENTI

In California fino a 21 anni non si può consumare alcolici, di nessn tipo,birra compresa, e altresì non si può entrare neppure nei bar, non si possono trasportare bevande alcoliche sull'auto, se non dal supermercato a casa, ovviamente senza bere durante la guida

Fumare più o meno è come da noi, non si può fumare da nessun parte, la differenza è che se fumi per strada la gente ti schifa, e di solito quelli che ti schifano sono 200 kg io morirò per un tumore ai polmoni loro per l'intasmaento delle coronarie, ma sicuramente loro prima di me

In Nevada puoi fare quello che vuoi, puoi fumare all'interno dei casino, o casinò o come preferite voi tanto è la stessa cosa:) e adirittura ai tavoli da gioco, quando giochi avvenenti fanciulle, spesso seminude (anche se qualche volta non erano proprio così avvenenti) ti portano GRATUITAMENTE da bere finchè giochi, ovvio che devi dare una mancia alla ragazza

La sere (che si è appena trasferita) dice che a lei a New york le impronte le hanno prese tutte mentre a noi solo gli indici delle due mani e la foto e a voi chi è stato a N.Y. ultimamente?

10 commenti:

Sere ha detto...

Fantastico Liuk.. mi hai fatto troppo sorridere!

Ma... a noi, hanno preso le impronte di tutte le dita, prima il pollice e poi le altre 4.. mah.. avevamo l'aria dei terroristi???

My Funny Valentine ha detto...

Eh sì, prima o poi un "coast to coast" non me lo toglie nessuno... E' da un po' che ci penso, ed è giunta l'ora che cominci a programmarlo.
Quando sarà, ti chiederò lumi aggiuntivi! :-)
V

Liùk ha detto...

sere:no a noi solo gli indici tutti e due...e la foto e la foto te l'hanno fatta?
Vale: si ecco l'idea ce l'abbiamo uguale ora dobbiamo solo trovare il tempo...non so te ma io mi sa che dovrò aspettare la pensione

Cristella ha detto...

utilissimi consigli... non si sa mai, nella vita, che Regina Cristella riesca a smuovere dalla poltrona del salotto il Re Consorte. Tanto più che io, le ferie, le devo ancora fare! Eh eh!!!!

anna righeblu ha detto...

Ed è vero che non si possono trasportare alcolici, neanche una lattina o bottiglia di birra, in macchina, nell'abitacolo?
Mi hanno raccontato di un ragazzo italiano che è stato arrestato per questo...

Liùk ha detto...

Cristella:ti serve un crick?
Anna:vero (anche se varia da stato a stato) ma generalmente non si può ovvio che se stai tornando dal supermercato nessuno ha niente da dire...

pOpale ha detto...

Fantastico ... stampo il post e lo conservo!!! :D

Princy60 ha detto...

a Savignone è tutto più semplice.... ;-)***

Liùk ha detto...

pop:guide del mondo by miarrangio:)
princy:ahh sun seguou

Carmen ha detto...

troppo divertente e grazie per aver scritto di come è la vita negli states
buon fine settimana