giovedì 14 giugno 2007

Supporto la Catepol e anche il mio Capitano

Ricordo ancora oggi la prima volta, la porta caffelatte con quei vetri decorati che ti impedivano di vedere dentro, busso "Avanti" il tono è deciso, entro, è il capitano della mia compagnia, e sto parlando del servizio militare, non del leader della compagnia del sabato sera!
Mi dice "prima che tu possa dire qualsiasi cosa leggi molto bene questo " c'era un cartello scritto al pc un olivetti m24... posato lì in bella mostra sulla scrivania della compagnia comando e servizi e diceva
"Prima di parlare accertarsi che la lingua sia collegata al cervello"........ non credo abbia mai funzionato fino in fondo ogni tanto, qualcuno entrava e poco dopo si sentiva il capitano urlare, sintomo della non lettura della cartello...... tutto questo mi è stato ricordato da un post di Catepol con un bel video, che potete vedere su suo blog.
Invita tutti a riflettere su quello che si fa su internet, soprattutto ai post, e la loro diffusione... oggi diciamo un cazzata domani non se lo ricorda più nessuno....... ma se la scriviamo e pubblichiamo su internet... la traccia chissà per quanto andrà avanti........
Mio nonno diceva che la giornata del "belinone" (dello sciocco) capita a tutti prima o poi, ma l'invito a riflettere sui post.... si fa sentire, e perchè no anche quello di certi commenti aggiungo io

3 commenti:

max - la piccola casa ha detto...

tuo nonno aveva una santissima ragione, solo che a me la giornata del belinone capita un po' troppo sepsso ..... :-)

pOpale ha detto...

oggi mi sento più "belinone" del solito, termine che non conoscevo e che mi piace molto ;) Ma confido nel domani :)

Liùk ha detto...

Max:forse mio nonno si riferiva ai suoi tempi una giornata era già troppo ai nostri tempi è più il periodo del belinone che la giornata:)
Popale: Belinone non è inteso come un genovese superdotato:)