lunedì 5 marzo 2007

Primavera e le rose



Se anche voi come la Hunziker, avete ricevuto 500 rose e non sapete cosa farne prima che comincino a marcire nel vostro camerino vi passo un'idea.
Chi abita in liguria, come me, ricorda nelle credenze della propria nonna, una piccola bottiglia con uno sciroppo di color più o meno rosato, era lo Sciroppo di Rose.
Visto l'inverno inesistente, chi ha piante di rose in giardino, si sarà accorto che sono molto avanti nei boccioli... e non manca poi molto alla fioritura, dunque se come me siete delle persone che amano il bello, ma che cercano di unire l'utile al dilettevole vi passo la ricetta dello sciroppo omonimo. Viene usato d'inverno sciolto in acqua calda e d'estate come bevanda rinfrescante in acqua fredda, le sue proprietà risultano essere molto positive per lenire le vie respiratorie.
Per i puristi di questo prodotto le varietà di rose più indicate alla preparazione sono:
Muscosa, Rugosa e la Gallica, ma alla fine l'importante che abbiano dei bei petali grandi e il fiore sia bello aperto, ovviamente il profumo è essenziale per il risultato, quindi potete provare anche con varietà diverse quelle che avete in giardino (ovviamente se non avete utilizzato pesticidi e altri presidi chimici)

La ricetta è piuttosto semplice prendete i petali metteli in una bacinella e copriteli con acqua bollente e mezzo limone.

Lasciate macerare per circa 20/24 ore

filtrate il prodotto e si spremete per bene i petali

a questo punto a seconda del vs gusto aggiungete lo zucchero e portate ad ebellizione per circa 15 minuti (al massimo tanto zucchero tanta è la quantità del prodotto estratto dai petali)

e lo sciroppo è fatto

Oltre ad essere utilizzato come bevanda, potete usarlo per insaporire i gelati la macedonia e anche i biscotti sostituendo una parte dello zucchero con lo sciroppo.
Buona settimana

5 commenti:

Blimunda ha detto...

Ciao Luca, ti ho visto da Placida, grazie per lo sciroppo di rose, mi ha intenerito. Anche a me ricorda la mia nonna :-)
Mi dai una dritta per l'adsl a Varazze? Che devo fare???

Liùk ha detto...

ero giusto sul tuo blog prima di vedere il tuo messaggio qui ... ti ho risposto in mail
ps mi raccomando tieni duro col fumo:)

PlacidaSignora ha detto...

E lo usavano puro da spalmare sulle gengivine dei bimbi che iniziavano a mettere i dentini...
Mi piace da impazzire lo sciroppo di rose :-)

Jill ha detto...

quello che mi piace dei blog è che senza preavviso ti arrivano ricordi da lontanissimo .... e lo sciroppo di rose è fra questi ;-)
ps posso avere anch'io la ricetta per l'adsl?

Liùk ha detto...

per Jill nonostante la tua gita a prato nevoso di un giorno potrei darti la ricetta per l'adsl............. ma dove?
per Placida vero questo l'avevo rimosso:)