sabato 31 marzo 2007

cartelli e divieti



Nell'unico paese al mondo dove i cartelli di vietato sono di solito accompagnati dal "è assolutamente" e questo spiega già tante cose perchè se è vietato è vietato e basta assolutamente cosa serve ?

Vi posto qui un bel cartello che ci insegna la fisica "ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria" e visto che gli alligatori non hanno le mani per tirarti indietro cosa gli hai lanciato... vieni accompagnato....... buona fortuna

giovedì 29 marzo 2007

La vita è un cocktail

Prendete lo shacker...... allora 1/10 di italianità, 1/10 di burocrazia vera, 1/10 di controlli alle solite aziende sempre quelle, 2/10 di non controlli alle aziende che aprono e chiudono lasciando a casa dipendenti e conti da saldare, 1/10 di nuove leggi rinnovate ogni due giorni, 2/10 di nuovi regolamenti variazioni a quello che avevi appena sistemato, 1/10 di protezione ai furbi che non pagano i conti che tanto che gli fai causa per 1000 euro?, 1/10 di rassegnazione perchè capisci che tanto non cambierà mai niente.

Buttate tutto dentro, con un paio di cubetti di ghiaccio shackerate con vigore per almeno un minuto.... prendete una coppa martini o coppa cocktail fettina di arancia ... riempite il bicchiere un paio di cubetti l'economia italiana è servita.
I colossi industriali e commerciali si avvalgono di contributi statali, limitazione sul pagamento di tasse e grosse forniture di manodopera esente contributi a tempo determinato.
La maggioranza silenziosa dei piccoli imprenditori, ovvero quelli che creano posti di lavoro, galleggia in un paese che non crea mai le condizioni di sviluppo, con controlli serrati, minacce di chiusura degli esercizi commerciali, l'ultima è successa qualche giorno addietro ad un panificio di Genova, mancata emissione di tre scontrini per un importo totale di € 4,00 quattro euro. come ben sapete l'iva sul pane è al 4% ..... imponibile € 3,84 codesti furfanti hanno evaso la bellezza di 16 centesimi di iva, e noi li abbiamo condanati a 4 giorni di chiusura, con tutta una serie di risvolti economici.. dipendenti a casa mancati introiti per l'esercizio stesso, e di conseguenza mancati introiti per lo stato.. per 4 giorni di chiusura.
Prendiamo un panificio provate ad andare alla sera e vedere il numero di scontrino, quelli che conosco sono sui 400/500 scontrini giornalieri........... la percentuale della possibilità di errore è alta se fai tanti scontrini.... poi prendiamo un negozio che vende grandi firme farà quando va bene 30 scontrini al giorno? non corri hai tutto il tempo di emettere la benedetta ricevuta,l'imprenditore ha lo stesso trattamento? nel panificio all'ora di punta c'è chi ha fretta butta li i 2 euro e se ne va ........va tutto bene finchè non trovi chi uscendo dice eh non me l'ha fatto! A quel punto paghi la multa sui 300 euro.....
Da anni in questo paese si parla di evasione fiscale, ma ancora non ho visto uno che la volesse evitare..... negli stati uniti quello che spendi lo detrai paghi le imposte su quello che non hai speso, quello che ti sei tenuto, perchè poi su quello che hai speso hai già versato l'iva (che per inciso in California è sotto al 7% e i generi di prima necessità non pagano iva).. facciamo un piccolo esempio quest'anno decido di sostituire la mia auto per passare ad un euro 5..... una macchina non tropppo grande mi costa 16.000 euro di cui 2660 euro di iva... su quei 2660 euro di iva questo stato ha deciso che mi fa pagare anche l'irpef sono quindi tassati due volte pago l'irpef sull'iva. (poi qualcuno mi spiega perchè sulle auto pago il 20% e sulle barche solo il 10%?)
Per complicare un pò la questione l'applicazione dell'iva funziona in questo modo
la panna paga il 4% come il latte......... ma se la montate e la vendete sciolta paga il 20%, ma se una volta montata la inserite dentro ad una torta, o la servite dentro una cioccolata al bar paga il 10%.... secondo voi ha senso ? lo stesso vale per la frutta se rimane tale paga il 4% ma se la lavori e ci fai i succhi di frutta paga il 20% se invece ci fai una spremuta al bar paga il 10% fate voi se questo è un paese normale
Per spiegare a breve come funziona questo paese vorrei consigliarvi una lettura....."Volevo solo vendere pizza" di Luigi Furini e vi spiega bene come vanno le cose..............
Invece per parafrasare il buon Forrest Gump vi lascio con questo adattamento "la vita è come un cocktail non sai mai cosa ci finisce dentro"
Have a nice job

mercoledì 28 marzo 2007

Primavera





Dire che è arrivata la primavera, è una parola grossa, vista la mancanza totale dell'inverno.


ieri ero a casa ho fatto un paio di lavoretti al baghino cambio d'olio ect ect ( ah il baghino è il mio mostro a 4 ruote e magari un giorno vi posterò la sua storia.....perchè tutte le mie cose hanno una loro storia) dopodichè sono sceso zù in te cianne... giù nelle fasce...... il terreno insomma e ho scoperto che la primavera è arrivata sul serio tutte le piante sono germogliate... e con il mio fido motorola al seguito vi posso fornire le prove
Il prugno







il limone




































e per ultimo il melo cotogno, da cui le mele cotogne........ chissà quanti di voi conoscono le mele cotogne... e prossimamente vi posterò un pò di storia e la ricetta per fare la cotognata



have a nice spring

sabato 24 marzo 2007

disturbatori del sonno

Ieri sera 11,45 io stavo guardando non so cosa alla tele, e le mie due donne erano già sprofondate nei sonni...... i miei nuovi vicini di casa, montavano il letto, trapano, martello....... per circa 5 minuti ho resistito poi mi sono affacciato, ho lanciato un leggiadro fischio nell'aree e loro si sono affacciati... è mezzanotte state battendo e trapanando potete mica rimandare a domani mattina? sto montando il letto mica posso dormire per terra! è stata la risposta. io ho detto non so dove vuoi dormire ma è sempre mezzanotte datti una regolata... cmq è andato avanti ancora 5 minuti...... vado a letto alle 3,50 suona il telefono salto giù in stile mission impossible (alla mia età tutti abbiamo qualcuno che ti fa saltare giù dal letto se suona nella notte) Ciao.... Luca? si rispondo io con una bocca impastata tipo cemento di pronta.... sono Mario e io Mario chi? a ho sbagliato tu tu tu tu tu tu tu torno a letto ore 4,23 suona il telefono rimbalzo giù di nuovo Pronto? ehm ehm tu tu tu tu tu tu.
Allora mi stropiccio gli occhi e guardo chi ha telefonato richiamo Ciao sono Luca e ciao sono Mario io Mario mi sa che ho sbagliato a fare il numero volevo chiamare Luca ma non tu Luca ehm eh Luca l'altro eh scusa.
Sono tornato a letto e alle 6.40 è suonata la sveglia mi sono alzato mia figlia non girovagava ancora per casa, e questo è strano perchè mia figlia si alza fa colazione accende la tele insomma non è una di quelle da svegliare, quando io mi trascino verso il bagno lei è già pronta e sta facendo colazione, questa mattina dorme quindi arrivo alla porta della sua camera la apro e "pss pss" lei si gira mi guarda sconsolata e mi fa "pà non ti ricordi non vado a scuola stamattina" già ieri sera ero stato avvisato del fatto, ma nel trambusto notturno me lo sono dimenticato.
Quindi stamattina, visto il rispetto che ci portiamo, mi sono evitato un bel va........, praticamente lo stesso va..... che ho pensato del vicino e di Mario.
Sono ancora in vantaggio 2 va... a 1.. palla al centro
Buon riposo a tutti

Blogger genovesi e del circondario

come mi ha segnalato Mitì, è in corso sul blog di Andrea , una sorta di censimento dei blogger genovesi e del circondario ligure se ti interessa segnalarti o segnalare un blog ligure che conosci questo è il posto giusto


ev e gud uik end

venerdì 23 marzo 2007

Il pc gli amici tecno e gli amici preistorici

Il mio lavoro non mi consente una gran vita mondana lo ammetto, ci si alza presto, soprattutto la domenica mattina quando gli altri hanno fatto i bagordi il sabato sera...... frequento poco "la gente" fuori dal lavoro, forse perchè ne frequento troppa sul lavoro.
Così capita che spesso e volentieri condivida serate, con gli amici di una vita, insoma quelli del paesello, che diciamola tutta si vive bene c'è l'aria buona, l'acqua di fonte, ma di computer in casa proprio pochi.
Così mi rendo conto che :
1) non ho quasi mai una discussione su le ultime tecnologie informatiche
2) mia moglie pensa che io sia un esperto di computer
3) mia moglie pensa che avendo fatto dei file *.bat in dos io possa essere un programmatore
4) mi basta dire qualche comando in dos dir, dir/p netstat, netstat -n, ipconfig perchè la maggioranza (tecnologicamente silente) mi guardi come un hacker che ha penetrato i server della nasa.
5) mi basta un novizio di Xp o di internet necesittante di un consiglio per installare/disinstallare insomma qualcosa che abbia a che fare con il pc che io parto per la tangente " allora Start Pannello di controllo ci sei? li vai in sistema doppio click hai capito? cioè fai click click apri sotto a destra c'è un casellina clicca li ok? dopo che hai aperto trovi una finestra impostazioni tc/ip ci sei................................. "
6) mi volto e vedo mia moglie che mi osserva, lei si diverte sa che se qualcuno mi fa una domanda così è fregato lo martello non lo mollo finchè non mi ha detto che ha capito e mi ha ringraziato per i preziosissimi consigli che la mia sapiente conoscenza sui pc gli ha elargito gratuitamente e sottolineo gratuitamente
7) le uniche conversazioni e scambio di idee informatiche avvengono con persone ad almeno 150 km (salvo un paio di eccezioni) da qui e solitamente via icq via yahoo o via skype
Ora vorrei dire un paio di cose forse tre
1) non sono un esperto di computer
2) non sono assolutamente un programmatore
3) so fare qualche file in bat, ma cosa serve ormai?
4) insomma fondamentalmente ho imparato a usare il pc su un M24 della olivetti senza disco fisso a militare, ho fatto un breve corso sul dos quando windows 3.1 stava per affacciarsi sul mercato, e da li in poi sono andato avanti con le mi gambe ops con le mie mani sulla tastiera e facendo kilometri e kilometri col mouse, ma come dice il titolo del mio blog in fondo in fondo mi arrangio vado avanti pian pianino e cerco di stare al passo.
Mi è bastato girovagare per qualche blog per vedere, quanto ero indietro su internet 2.0, e sto cercando di mettermi in pari, quindi spettate dai non correte troppo.. sto arrivando

500 finalmente


Chi di voi non ha avuto una 500, o un amico con la 500?

io ne avevo parecchi e sulle varie 500 ci sono cresciuto diventato grande scambiato qualche bacio... era la prima macchina per tanti di noi e ora torna.... io lo auspicavo da un bel pò questo ritorno a dire il vero non necessariamente con lo stesso nome, ma finalmente è arrivata.

La trovo piuttosto bella, e molto somigliante alla mamma............ un tuffo nel passato con una tecnologia nuova moderna adesso aspetto di vederla circolare........ magari con qualche strana versione sportiva.......

Se avete qualche talento pittorico o di design vi mando al sito dove si può partecipare ai vari concorsi legati a questa macchina
Per chi invece vuol fare un tuffo nel passato e basta qui c'è il sito del registro storico della 500 molto ben fatto.... buon viaggio

giovedì 22 marzo 2007

Dimissioni... e

Parto da un certezza le dimissioni si danno, o si rimettono nelle mani del tuo capo, certamente non si possono chiedere, in questo paese dopo il calcio, il primo sport nazionale è chiedere le dimissioni di qualcuno.
Lo fa la destra con la sinistra, e la sinistra con la destra. Lo hanno fatto con Fazio l'anno scorso, e con tanti altri più o meno una volta la mese, le dimissioni di Carraro o quelle di Lippi prima dei mondiali, salvo poi celebrarlo al ritorno dalla Germania, sono arrivati persino a chiederle a Papa Giovanni Paolo II, c'era chi diceva che avrebbe dovuto darle nel suo ultimo e tribolato periodo di conduzione di Santa Romana Chiesa.
Dunque ogni giorno c'è un motivo per chiedere a qualcuno di dare le dimissioni, ora fatta salva la lingua italiana che sicuramente riporta anche il termine dimissionare ovvero licenziare, il termine dimissione viene descritto in questo modo
dimissióne: dimissióne s. f. atto, effetto del dimettere(quasi sempre nel pl.), atto formale con cui una persona o un organo collegiale rinunzia a ricoprire un incarico, a esercitare un potere.
Rinunzia.. cioè tu decidi che non è più il momento di rimanere, che non è aria, insomma che è il momento di togliersi d'intorno.
Diciamo è un fatto strettamente legato alla morale del tempo in cui si vive, probabimente quello che è successo al portavoce del governo l'altroieri, è un fatto dei nostri tempi, i transessuali fanno parte della nostra attuale società, sono anche al parlamento....... fosse successo 50 anni fa forse si sarebbe ricorso a modi ben più cruenti per chiudere la vicenda.
Non voglio dire che non c'è morale, ma la morale è cambiata, qualche hanno fa il Presidente degli usa ci ha chiarito che il sesso orale non è sesso, è solo orale, quindi non aveva fatto sesso con la Monica, non aveva mentito e quindi il reato non esisteva.
Non fa una grinza come ragionamento, ma mi piacerebbe sapere che ha detto alla moglie la stessa sera.
Io non voglio sparare su questo governo, lo fanno già con un certo successo quelli che ci stanno dentro, e non voglio valutare la morale di nessuno.... credo solo che le dimissioni non si debbano chiedere, se è un fatto grave ci saranno gli organi competenti che provvederanno a dimissionare chi deve essere dimissionato, altrimenti è inutile fare tanta caciara in un paese che in caciara ci butta quasi tutto.
Guadagniamo un pò di serietà, lavorando, creando un paese un pò più civile, e un pò più ordinato, le dimissioni accettiamole quando qualcuno le pone, oppure buttiamo giù dalla poltrona, quelle teste di legno che occupano posti di comando e fanno casini a tutto spiano, non aspettiamo le dimissioni.
Quindi smettiamola non saranno certo le dimissioni di un portavoce a cambiare le sorti di questo paese, non siamo un campo da ping pong dove rimbalzarsi le responsabilità tra destra e sinistra, siamo un paese se possibile da migliorare, salvo dimissioni........

Le mie scarpe richieste da Blimunda

Questo post al primo sguardo non ha nessun significato, è solo una promessa a Blimunda dopo aver commentato un suo acquisto compulsivo relativo ad un improponibile paio di scarpe in multicolor forse di Prada. (d'altro canto qualcuno Luna Rossa deve pur pagarla).

Quindi essendo uomo d'onore ed avendo reso pubblica promessa di far vedere le mie scarpe in nabuck comprate ancora in vecchio conio e mai indossate ve le posto qui, in ogni caso vengono via con pochi euro devono essere un 41 l'unica volta che le ho messe è stato nel negozio dove l'ho provate, e poi il nulla.

Mi scuso per la foto fatta con



il motorola :(

ma la nikon a 8 mega l'avevo lasciata in negozio

notare la linguetta in alluminio ancora appesa ai lacci

ps. il bianco attorno alla suola è quella cera che protegge la gomma per dirvi quanto sono nuove

Quindi promessa mantenuta

mercoledì 21 marzo 2007

Gente stanca

ieri giornata di riposo..... dovevo comprare qualcosa..... e son partito con la mia Signora, alla volta di un nota catena italiana per l'hobbistica.. ........orama, Qualche vaso un trapano di quelli piccoli per modellismo che sanno fare tutto e di più, un paio di scaffali....... poi improvvisamente mi sono ricordato che davanti al garage il piazzale ha subito un pò di assestamento le mattonelle si sono appena appena staccate e nelle fughe è finita terra ed in mezzo ci cresce l'erba.
Dunque quale posto migliore per chiedere un consiglio ed un prodotto? vedo un tipo in divisa e gli chiedo, mi dice vai li a quel reparto e chiedi.......... vado il tipo sta osservando stancamente un monitor forse sta cercando un prodotto un articolo.... io lo guardo attendo un suo cenno, che non arriva allora comincio "Scusi ho questo problema ect ect sa se c'è un prodotto per chiudere le fughe?" nessuna risposta lui scuote la testa per farmi capire che non esiste un prodotto del genere..... io insisto "quindi mi consiglia di usare acqua e cemento e tanto olio di gomito?" e lui sempre con la testa rivolta verso il monitor accenna un si..... io lo guardo un pò sconsolato, con quella faccia un pò così che abbiano noi che abbiamo visto Genova.
A quel punto non so cosa gli sia scattato in testa ma parte con una requisitoria sugli europei che hanno creato una società di pazzi che corrono tutto il giorno, non di fermano mai, e che a lui basterebbe un paio di ragazze il Brasile e la spiaggia di copacabana, io replico bè una basterebbe (di ragazza) allora lui dice no no ne voglio duemila (2000? e che te ne fai di 2000 ragazze) che vuole rivalersi del fatto che c'è gente che si rifà su di lui che lavora da 15 anni, che non ce la fà più.
Mi ha un pò spiazzato e avrei potuto dirgli centinaia di cose, che io lavoro da sempre avevo otto anni quando andavo in giro a portare piccoli pacchetti del negozio, che di ore non ne faccio mai meno di 10 e che spesso e volentieri salto i turni di riposo, e che quando va tutto bene riesco a fare 3 settimane di vacanza in tutto l'anno e che non ho mai fatto un week end, invece l'unica cosa che sono riuscito a dirgli battendogli una mano amichevole sulla spalla è stata "Buona fortuna".
Ora premettendo che chi dirige queste mega centri dovrebbe capire che far lavorare certa gente non porta a niente ne per chi lavora ne per chi dovrebbe ottenere degli utili, sono arrivato a queste due considerazioni:
1)Che se devi comprare qualcosa supportato dal consiglio del venditore niente è come il piccolo negozio, chi vende sa di cosa parla e da sempre ottimi consigli.
2)Che la grande distribuzione va bene se devi comprare un vaso, uno scaffale ti porti le misure da casa guardi il prezzo se è ok lo compri
Invece la domanda che mi è rimasta insoluta è c'è un prodotto per chiudere le fughe del mio terrazzo? HELP !

Legno "cose" e mobili

Da qualche anno a questa parte il legno prende una buona parte del mio tempo libero.

inizialmente solo qualche piccolo restauro, comodini qualche mensola.... poi sono cresciuto piano piano e sono passato a cose più "difficili come ad esempio questo banco da falegname dell'800 acquistato su Ebay totalmente da ristrutturare ma in buono stato fa ora bella mostra di se nella mia taverna.
E' un hobby un pò costoso lo ammetto, devi comprare un pò di attrezzi........ piallatrice. levigatrice ect ect, però da grandi soddisfazioni quando realizzi qualcosa che poi puoi usare giornalmente e solo guardare per il piacere di averlo fatto, di averci "sudato sopra" e di aver ricavato qualcosa che va oltre la realizzazione di una cosa, ma qualcosa che riempie l'anima qualcosa di vivo perchè il legno rimane vivo per
sempre.

Di li son passato a qualcosa che definire sculture è un pò eccessivo io le chiamo "cose" ho fatto una cosa, non mi "permetto" di chiamarle sculture non credo lo siano però ve ne faccio vedere una per non turbarvi troppo.
Ho un consigliere, un vero intagliatore, uno che fa sculture, un Maestro si chiama Franco Casoni e vi consiglio di vedere cosa riesce a fare con le sue mani .... io lo guardo lavorare ed è meglio che andare al cinema .... per completezza di informazioni e per non denigrarlo come maestro voglio precisare che non ho mai preso lezioni da lui, solo qualche consiglio a lavoro in corso d'opera, qualche consiglio togli li, li smussa, la accentua il taglio ect ect niente di più.
Insomma non so disegnare e questo toglie molto alla mia possibilità di realizzazione..... ma questo non toglie niente al mio relax, al fatto che quando ho uno scalpello in mano e un pezzo di legno davanti, ogni pensiero sparisce... la mente va per conto suo e che spesso, mia moglie debba venirmi a chiamare perchè ho perso il senso del tempo e pieno di truccioli e ancora chinato sul pezzo di legno debba rispondere "è tardi? che ora è?"
Chi lo sa con certe opere d'arte che si vedono in giro oggi corro il rischio di diventare un "artista"
ma per i visitatori del blog ci sarà sempre un bello sconto.
Enjoy wood

ICE il ghiaccio che ci aiuta

Qualche giorno fa ho ricevuto una mail, che all'apparenza ho accantonato come tante, poi come spesso mi capita ci sono tornato su con il pensiero e ho deciso di riportarla qui eccola:
Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori. In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile. Se pensate che sia una buona idea, fate circolare il messaggio di modo che questo comportamento rientri nei comportamenti abituali.
Mi pare un'ottima idea, in primis perchè funziona, poi non costa niente e a volte un amico un parente può fornire informazioni ai sanitari che ci possono salvare la vita. allergie malattie pregresse, farmaci presi, .... mettiamo tutti un ice nel nostro cellulare.........
Un consiglio tecnico è non mettere lo stesso numero su due nomi differenti..........
Un consiglio spassionato invece è se mettete vostra moglie/compagna/fidanzata o vostro marito/compagno/fidanzato sotto Ice, spiegateglielo prima, in modo da evitare che loro curiosando nella vostra rubrica non pensino di essere un pò freddini :)
Enjoy your mobile phone

lunedì 19 marzo 2007

Chi fa da se fa da Wifi 3

Finalmente era l'ora! ce l'abbiamo fatta, a Castiglione abbiamo raggiunto e superato i 100 utenti, dalla settimana prossima i tecnici saranno sul nostro comune per verificare il posizionamento delle antenne per la copertura Wifi del nostro territorio.
No no non sono impazzito ma tutto risale a Luglio scorso e a questo post per poi proseguire con questo e terminare con quest'altro, insomma per farla breve:
vivo in un paesino dell'entroterra Ligure, ovviamente privo di serizio adsl, da luglio dell'anno scorso ci siamo tirati su le maniche e cominciato a lavorare per ovviare a questa mancanza, un gruppo di facinorosi internettiani, coinvolgendo il comune è riuscito a portare nel giro di 8 mesi una adsl a 10 mega e due linee telefoniche per ogni utente senza dover pagare il canone e spernacchiando con gran fragore tutto quello che si è scritto ultimamente sull'ultimo miglio.
Quindi ci stanno coprendo WIFI finalmente avremo una connessione all'altezza dei tempi in cui viviamo e chi vorrà potrà dire addio alla tassa per la detenzione di apparato telefonico (canone telecom)
Fateci i complimenti ce lo meritiamo:)

L'italia le foto la privacy le pensioni

Siamo un paese strano, forse è per questo che siamo così "speciali", nei miei rari viaggi, in giro per il mondo ho incontrato italiani trasferiti in altri paesi, e per la mia esperienza posso dire che l'italiano all'estero è la più "bella" popolazione al mondo. Mantengono quella cordialità che ci distingue dai paesi freddi, ma senza esagerare, si adattano alle regole del paese che li ospita e le rispettano, come gli Svizzeri.
Noi che invece viviamo qui rimaniamo, almeno per quello che vedo e sento, legati agli stereotipi che ci hanno resi famosi nel mondo....la pizza il mandolino la mafia....... nulla cambia mai.
Ora spunta sta Gente, che gira in Bentley, ora diciamolo in Italia chi è che gira in Bentley? ma soprattutto chi la vorrebbe? io no!
Io sto bene ho il mio lavoro, la mia famiglia, non calpesto nessuno per soldi o per altro e non me ne frega niente delle serate mondane e delle bentley.
Però c'è un però abbiamo scoperto ultimamente che ci sono vip e vip, prendiamo Totti per esempio, è un ragazzo fortunato ha un signor lavoro, popolarità, successo, che altro non so non sono mai stato vip quindi posso solo immaginare che abbia decine e decine di inviti a feste parties, ect ect e vantaggi di vario genere, lo vedo spesso e volentieri disponibile a gesti di solidarietà e disponibilità verso quelli che ora si chiamano "diversamenti abili" un bravo ragazzo insoma.
Poi c'è l'altra faccia della medaglia la popolarità contro, un giorno mentre tua moglie sta per avere tuo figlio...esce la notizia che tu qualche tempo prima sei stato a letto con una tizia sottovetro, vero non vero io non c'ero non saprei, ora lui dice di no e pure lei dice di no.... in ogni caso ho grande rispetto per tutta la famiglia Totti, che si è tirata fuori da questa vicenda con grande classe ed unità, Quindi in questo mondo de vippe si sono rivelati per la bella famiglia che sono.
Poi ci sono i vip della politica, la situazione la conosciamo tutti, facile fare populismo qualunquismo, e beceri commenti sulla vicenda... ma sinceramente non mi interessa cosa fa nel privato quello dei socialisti, quello di forza italia piuttosto che quello di rinfondazione, mi interessa che quando si deve tutelare qualcuno, questo debba essere anche Totti, ma soprattutto TUTTI, all'improvviso, come una sciabolata un decreto che si attendeva da anni, è sceso sullo stivale impedendo pubblicazione di foto di intercettazione di verbali.
La politica è ormai da anni serva di se stessa, non importa chi sia Sù e chi sia giù all'improvviso come per incanto siamo tutti tutelati, ma solo se si deve tuttelare qualcuno che conta, qualcuno da difendere dei "nostri"
Art. 1.
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione
la sovranità appartiene al popolo recita la Costituzione, ma quando? ma dove? qui la sovranità è nelle mani di 5/6 da sempre, c'è voluto Mani pulite perchè quei 5/6 diventassero altri 5/6, ma sempre di 5/6 parliamo. Decidono, ma soprattutto non decidono, fanno leggi, decreti, pensano all'antidoping nelle scuole, ai dico, mentre in giro per le strade l'illegalità è dilagante, si sono fatte leggi ad personam ben prima che Berlusconi scendesse in campo, agli onorevoli viene concesso il benificio di equiparare il convivente allo sposo in caso di cure mediche, la coppia di fatto esiste già ma solo al parlamento e parliamo del 1993.
Ora c'è in previsione il ritocco delle pensioni, io ho 42 anni, verso regolarmente i contributi dal 1985 e ho fatto un anno di militare, che mi vale solo come anno figurativo, chissà poi perchè ho lavorato un anno per lo Stato, mi davano una miseria, facevo turni di lavoro superiori alle 24 ore consecutive, vietati da qualsiasi legge su qualsiasi contratto di lavoro mi hanno trasferito di qui e di li senza che io potessi oppormi in nessun modo e non me lo calcolano come versato ma solo figurativo? quindi avete evaso il versamento dei miei contributi? si ovvio il cittadino è come una mucca da mungere e basta. Quindi 22 anni di contributi versati 1 anno di militare, ma probabilmente prima dei 67 anni non potrò andare in pensione ci andrò con una cinquantina di anni di contribuzione probabimente con una cifra talmente bassa da dover lavorare in nero ...., loro dopo poco più di due anni, hanno già il diritto, versando contributi volontari, di aver diritto alla pensione...... io chiedo una legge sola, che tra parentesi esiste già
Art. 3.
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico......... ma per favore qualcuno lo dica al Parlamento che gli Estensori della Costituzione alla parola Repubblica non si riferivano al quotidiano.......... ma a loro
Buona settimana a tutti

sabato 17 marzo 2007

Bruzzi dove sei?

Bruzzi.com, per chi come me ha navigato nell'era pioneristica italiana di internet Bruzzi è il mito dei miti, nasconda il mouse chi non ha cliccato su "Federica" e sulle varie liste tipo "10 motivi perchè una birra è meglio di una donna" Un sito definito in tanti modi, ma tanto da guadagnarsi anche articoli su giornali specializzati e non.
Per chi invece ad internet c'è arrivato un pò più tardi magari ne avrà sentito parlare o forse no, sta di fatto che Bruzzi aveva creato un sito dove riportava stralci di chat dove, lui fingendosi donna parlava con ragazzi, e vi lascio imaginare i testi... il sito era pieno di amenità di vario genere dalle liste sopradescritte, alle "1o regole per uscire con mia figlia" che ho regolarmente stampato e appeso in attesa che qualcuno si faccia avanti con la mia principessa eccolo qui di seguito
Dieci regole per uscire con mia figlia
Regola n.1Se entri nel mio vialetto e suoni il clacson e` meglio che tu abbia qualche pacco da consegnare, perche` di sicuro non carichi nulla.

Regola n.2 Non toccare mia figlia davanti a me. Puoi guardarla, finche` non sbirci nulla al di sotto del suo collo. Se proprio non riesci a tenere occhi o mani lontani dal corpo di mia figlia, vorrà dire che te li dovrò togliere.
Regola n.3 Sono al corrente che e` considerato di moda, per i ragazzi della tua eta`, l'indossare dei jeans cosi` larghi che paiono caderti dai fianchi da un momento all'altro. Ti prego, non prenderlo come un insulto, ma tu e i tutti i tuoi amici siete una manica di idioti. Comunque, voglio essere gentile e di mente aperta in proposito, per questo ti propongo un onesto compromesso: Tu puoi arrivare sulla mia porta con la tua biancheria in vista ed i tuoi jeans piu` larghi di dieci taglie e io non avro` nulla da obbiettare. Comunque, per essere sicuri che i tuoi vestiti restino al loro posto, almeno durante l'appuntamento con mia figlia, prendero` la mia chiodatrice elettrica e te li fissero` solidamente ai fianchi.
Regola n.4 Sono certo che ti e` stato detto che, al giorno d'oggi, fare sesso senza utilizzare un "metodo barriera" di un qualche genere ti puo` uccidere. Lascia che ti chiarisca il concetto, quando arriverai a pensare al sesso con mia figlia, io saro` la barriera, e io ti uccidero
Regola n.5 Si considera normale che, per conoscerci meglio, noi si debba parlare di sport, politica, e altri argomenti quotidiani. Ti prego di non farlo. L'unica informazione che desidero da te e` quando pensi di riportare indietro mia figlia sana e salva a casa, e l'unica parola che mi occorre di sentire in proposito e` "presto."

Regola n.6 Non dubito che tu sia un ragazzo popolare, con molte opportunita` di appuntamenti con altre ragazze. Questo mi va benissimo fintanto che va bene a mia figlia. Quindi, una volta che sei uscito con mia la mia bambina, continuerai a uscire con lei e nessun'altra finche' lei non ti lascerà. Se tu fai piangere lei, io faro` piangere te.
Regola n.7 Mentre te ne stai sul vialetto di casa mia, aspettando che mia figlia appaia, e che quell'oretta e piu` trascorra, non startene li a sospirare e lamentarti. Se volevi arrivare in tempo per il film non dovevi prendere appuntamenti. Mia figlia si sta` truccando, un procedimento che puo` richiedere piu` tempo della tinteggiatura del Golden Gate di S.Francisco. Invece di startene li` a far nulla, perche' non fai qualcosa di utile tipo cambiarmi l'olio alla macchina? Regola n.8 I seguenti posti non sono adeguati per un appuntamento con mia figlia: Luoghi dove ci siano letti, sofa`, o qualsiasi cosa piu` morbida di una seggiola in legno. Luoghi senza genitori, poliziotti o suore a portata di vista. Luoghi dove c'e` poca luce. Luoghi dove si balla, ci si tiene per mano o dove c'e` allegria. Luoghi dove la temperatura ambiente e` abbastanza cada da indurre mia figlia ad indossare shorts, canottiere, mezze magliette o qualsiasi altra cosa che non sia una tuta da lavoro, un maglione e un eskimo - allacciato fino alla gola. I film fortemente romantici o a tema sessuale devono essere evitati; i film con motoseghe vanno bene. Le partite di Hockey sono okay. Case di persone anziane vanno meglio.
Regola n.9 Non mentirmi. Posso sembrarti un ridicolo ometto di mezza eta` con pancetta e calvizie incipiente, poco furbo e sorpassato. Ma per mia figlia, io sono l'onniescente e spietato dio del tuo universo. Se io ti chiedo dove stai andando e con chi, tu hai solo una possibilita` per dirmi la verita`, tutta la verita` e nient'altro che la verita`. Ho un fucile, una vanga e due ettari dietro casa. Non cercare di imbrogliarmi.
Regola n.10 Abbi paura. abbi molta paura. Ci vuole veramente poco per confondere il rumore della tua auto sul vialetto con quello degli elicottero sulle risaie vicino ad Hanoi. Quando la mia intossicazione da diserbanti torna a farsi sentire, le voci nella mia testa continuano a ripetermi "pulisci il fucile mentre aspetti che riporta a casa tua figlia". E' per questo che quando arrivi sul vialetto di casa mia devi: uscire dalla macchina con entrambe le mani bene in vista. Dire la parola d'ordine, annunciando con voce forte e chiara che hai riportato mia figlia a casa sana, salva e presto, per poi tornare in macchina. No non c'e` bisogno che entri. Il volto cammuffato che vedi alla finestra e` il mio.
Peccato adesso da qualche anno il sito è questo una pagina bianca con qualche riga scritta in grigio ironicamente riporta bruzzi.com il sito che non c'è .....
e la richiesta di un certo stefano che vorrebbe comprare il dominio........ mi viene allora in mente un gruppo musicale di qualche anno fa che cantava "Battisti dove sei dove sei" io non so cantare e nemmeno scrivere molto bene ma l'appello lo faccio lo stesso "Bruzzi dove sei dove sei?"

CALIGO !

Dato il strano protarsi di questa InveVera (inverno + primavera) si forma da qualce tempo a questa parte il o la Caligo è una nebbia molto fitta che viene dal mare verso la terra la invade e non si vede più nulla, per chi è stato a San Francisco conosce molto bene il fenomeno
Ora sento già o Padani che diranno ecco li il rivierasco Ligure che si picca di avere anche la nebbia.
Si me ne vanto! perchè la nostra nebbia è speciale viene dal mare ha un che di mistico e misterioso ci avvolge per un'ora forse due poi tutto scompare. non ci viviamo immersi ma ne abbiamo solo il benificio del paesaggio diverso, un paesaggio che ha qualcosa di paradisiaco, anche se noi Liguri di solito ce ne rendiamo solo conto dopo essere tornati da un viaggio, di piacere o di lavoro. Quindi ieri giornata in cui siamo stati avvolti da questa nebbia fittissima avevo il cellulare e ho fatto una foto siamo a Sestri Levante e la nebbia stava arrivando come una barca lentamente ma senza incertezze con il suo progredire lento ma costante senza che nessuno potesse impedire il suo arrivo .

NI HAO CINA

Sul blog ho messo almeno tre contatori, shiny e due mappe.
Mi piace dare un'occhiata da dove vengono le visite avere un pò di statistica di chi dedice di arrivare da ogni parte del globo,.
Facile per me dopo aver segnalato il blog , con una bella mail in "inglese surivor" ai miei cugini Californiani, trovare il boom di accessi proprio da San francisco e dintorni, e notare che dopo un primo entusiasmato accesso al sito solo qualcuno di loro torni con una certa regolarità a visitarmi, anche perchè l'italiano non è la loro specialità.
Ma quello che ho notato sono le visite cinesi, bè ci sono e costanti tornano a rileggere(?) sono cinesi o sono italiani che vivono in Cina, insomma mi piacerebbe vedere scritto un loro comento in inglese, in cinese, mandarino, insomma vedere che esistono e non vederli solo freddamente sul contatore
So China please write a comment in a post as u prefer it's not important what u 'll write but if u write or not
Insomma in Cinese non potevo certo scriverlo, al massimo in quello sgarbugliato inglese che mi distingue:)



Insomma gente di Cina fatevi sentire, e poi a mio favore vorrei ricordare che l'anno scorso su EBay ho comprato questa specie di cosa a quattro ruote che sono riuscito ad immatricolare e ci giro persino su strada. quindi ho alimentato la vostra economia, sono un cliente e il cliente ha sempre ragione

venerdì 16 marzo 2007

Giornate convulse e Santi Meccanici

Dunque da circa una settima il mio fido nissan vanette (il furgone della ditta) è dal meccanico perchè il circuito idraulico dei freni ha delle perdite (per chi non avesse capito il mio furgone non frena, non nel senso frena poco proprio non frena per niente) se mi arrivano i pezzi è pronto domani mi ha detto, e così via per tutta la settimana, devo dire per completezza d'informazione che il mio meccanico è un Santo con la M (la M di meccanico Maiuscola) di solito mi presento (causa il mio lavoro) ad orari infelici, con richieste estreme del tipo "me lo puoi fare per domani?" e lui di solito rasentando il miracolo lo fa. Qualcosa del tipo battisti 1978/79 "quel gran genio del mio amico, lui si che saprebbe come fare, con un cacciavite in mano fa miracoli" e poi è sempre sorridente tranquillo una bella persona.
Però questa volta i pezzi non sono arrivati in tempo e lui è riuscito a farmelo per stamattina, si ma io alle 13 avevo 130 persone ad un catering e il furgone mi serviva presto, così me lo finisce per ieri sera (Sant'uomo) mi lascia le chiavi in modo che io alle 7 posso passare a prenderlo, anche se lui è ancora chiuso per pagare bè per quello c'è sempre tempo.
Dunque alle 7,20 arrivo fronte furgone innesto la chiave nel quadro e ggnnnnn gggnnnn ggnn gnn gn g. La batteria è morta
Il dubbio amletico che mi è sorto è stato adesso lo vado a svegliare o no? lui abita proprio sopra all'officina come Cuter in hazzard, ma alla fine non volendo esagerare l'ho aspettato e mi ha prestato la batteria della sua macchina:)
Riparto vado in magazzino carico bicchieri tazzine macchine del caffè tavoli posate ect ect insomma avete capito 130 persone da "pranzare" arrivo in negozio carico alcune cose che avevo li e vado....... arrivato scarico allestisco due buffet uno da 40 uno da 90 su due piani diversi...... e torno in negozio per caricare le cose che mi servono ritorno ai buffet scarico, serviamo ........ tutto finito alle 14,30 prendi riponi nei loro contenitori tutti i materiali, due differenti buffet un'ora di lavoro in più ricarica tutto sul furgone. riparti torna al magazzino torna al negozio, scarica tutto lava riordina metti via fai due pacchetti per due vecchietti che passano qui di tanto in tanto sai se è avanzato qualcosa.... :) e poi non vuoi mettere un paio di commenti sul blog della Bli? e mettiamoli nel frattempo devo riportare il furgone al Santo che vorrebbe riprendersi la batteria della macchina e darmene una carica....... lo chiamo dico faccio un pò tardi..... e lui vabbè dai vieni pure Lunedi mattina.
19,25 la giornata è quasi finita e meno male, ma meno male che quel meccanico è il mio meccanico.
engioi uik end

giovedì 15 marzo 2007

Ineducati e maleducati dov'è la differenza?

In questi ultimi tempi, niente come l'educazione dei nostri figli è stata messa all'indice dai vari mass media: Bullismo, violenza sui disabili tutte cose delle quali la scuola non si è accorta, ma you tube si ! E poi hanno il coraggio di parlare male di internet ... vabbè proseguiamo
Ultimamente stanno convincendo anche me su questa cosa della maleducazione, e non si può alla fine non essere d'accordo, senza fare inutili e vecchi paragoni "aaaah ai miei tempi" vi racconto brevemente cosa mi è successo alcuni giorni fa in negozio:
Entra la famigliola del mulino Bianco... lui giacca, camicia da 150 euro ascot in tinta blu jeans il classico 50 enne figo, lei trentenne tutta "pradata" (tra vestiti ed accessori siamo sui 4/5000 euro) con bocca stile Johnsonn (il gommone arancione anni 70) ed un bambino diciamo tra i 7 e i 9 anni, un vero rompicoglioni, uso questo termine per essere educato.
Meno male si tratta solo di un caffè, i due bevono velocemente e l'uomo esce subito con la scusa della sigaretta, rimangono fronte cassa la pradata e il mesfistofelico figlio, il quale (nel frattempo che lei cerca quel maledetto euro e sessanta che mi deve per il caffè) ha infilato le mani ovunque sul banco dai cioccolatini, alle caramelle ora si tratta nel dispenser delle caramelle in stick, dispenser che tutti voi conoscete ne trovate uno in ogni bar in ogni tabaccaio in ogni autogrill ci sono le gomme e le caramelle, lui in piedi sulla sedia (in piedi sulla sedia? se l'avessi fatto io mi avrebbero staccato la testa con un colpo netto) comunque, comincia ad urlare voglio le gomme voglio le gomme , la pradata lo guarda e gli dice "no amore" "le gomme no!" per tutta risposta lui prende un pacchetto di gomme come aveva precedentemente ordinato perchè di ordine si trattava e lo apre bellamente sotto le labbra della pradata, la quale lo guarda con tenerezza.
A quel punto un paio di gomme finiscono a terra lei: "raccoglili" lui "NO" lei "ti ho detto raccoglili" e lui "ti ho detto di NO" e se ne esce.
Domanda dopo la pessima figura come madre cosa si poteva fare se non raccogliere le due gomme a terra? non so non mi viene in mente altro lei invece mente vulcanica se ne esce con questa stupenda frase rivolta a me "le raccoglie lei vero?" io ho fatto una lunga pausa alla Celentano fissandola negli occhi in silenzio....... poi le ho detto "bè sicuramente non verrà suo marito a tirarle su...vada pure grazie".
Ora si prende la scopa e si raccolgono le due gomme mica ho faticato, ma passi la figura di m.... fatta come educatrice, lui ti comanda e tu stai zitta, ma come donna puoi chiedere ad un altro sebbene un'altro che sta lavorando per te di chinarsi a raccogliere quello che tuo figlio ha buttato a terra ?
Il problema non sono i bambini maleducati ovviamente ma i genitori, ma non perchè non sanno educare, ma perchè sono dei deboli, hanno sensi di colpa grossi come dei palazzi, e tutto passa tutto va bene, regali continui, tutto si può, ma soprattutto si deve avere, anche perchè il compagno di banco ce l'ha e vuoi mandare tuo figlio a scuola senza quelle scarpe li da 220 euro che le hanno tutti ?
Stiamo crescendo una generazione di complessati, altro che fashion victim, noi stiamo producendo victim e basta.
Alla fine c'è sempre questa cosa del maleducato o ineducato ma la differenza è solo a monte a valle il risultato è sempre lo stesso,........ "per me pari son".
Ps un saluto alla pradata se si riconosce qui

Blog e links di scambio

Campagna contro lo scambio links vicendevole
Da poco tempo ho aperto questo blog, ci sono arrivato tardi, data la mia prima connessione nel tardo 95, ma ci sono arrivato, "meglio tardi...meglio tardi" come diceva il buon Paolo Bitta.
In questi primi mesi di frequentazione del Dottore, della Placida, del Curato, di Blim e di vari altri blog, ho scoperto che ogni giorno c'è un "sacco" da imparare, il dottore è un tecnologico e lo conosco dal secolo scorso ai tempi di irc (le vecchie chat) da lui trovi sempre cose interessanti, dalla Placida non si può non apprezzare la sua Cultura la classe con la quale scrive di peperoncino, piuttosto che di messaggi in bottiglia, Il Curato, bè il curato è il mio mito, è il sacerdote che avrei sempre voluto ma che ho solo sognato, La Blim è la Blim leggi della realtà del sociologico un bel modo di porre le cose di interessare.
Io scrivo, come potete leggere, malamente, non per niente il mio esaminatore alla maturità mi aveva passato un bel 4 al 5 rasoterra, che si era insaccato a destra nell'angolino basso della porta, con quello sguardo tronfio da professore di classico che arrivava ad esaminare quegli asini di ragioneria. Ragioniere lo sono diventato con un "bel" 37/60 e bada bene non 36.
Ma scrivere, scrivo così che ci posso fare, qualcuno dice che è colpa del mio segno acquario, un segno geniale ma che non mi permette di mantenere i mei neuroni su un argomento troppo a lungo, in effetti questo è vero anche se non credo dipenda dal segno, dipende solo da me, faccio sempre molte cose in contemporanea, sicchè scrivo passando da un parte all'altra così come il mio cervello sta lavorando ora qui ora là.
Quello che mi ha sorpreso ultimamente che c'è gente interessata a quello che scrivo, ? possibile? si vede di si e qualcuno ha pure il coraggio di linkare il mio blog, quello che volevo dire a queste persone, che non è detto che io linkerò i loro blog, così come non è detto che i blog che frequento mi debbano linkare, trovo lo scambio di link fine a se stesso una perdita di tempo, per tutti soprattutto per chi arriva al mio blog e trova dei link che non mi interessano, non è un fatto personale niente contro mi linka o decide, di non linkarmi, ma non mi pare coerente
Quindi divieto di link per scambio. ma solo links interessanti, nulla osta che si può sempre cambiare idea, cancellarne qualcuno e aggiungerne altri se le cose dovessero cambiare.
Detto questo, vi passo il re dei link un dei più "vecchi" siti che conosco il random site per eccellenza la roulette
enjoy enjoy

lunedì 12 marzo 2007

Gli incontri e la vita

Qualche anno fa, ho incontrato per strada e qualche volta nel mio negozio, un signore, un Signore molto particolare capelli lunghi brizzolati, un viso particolare esprimeva energia, mi incuriosiva, non so forse mi ricordava un pellerossa, ma il fatto rimaneva non l'avevo mai visto e improssivamente me lo trovavo ovunque, per strada in negozio, mentre facevo acquisti, una sera mentre mangiavo da Luchin.
Passa qualche mese apro una rivista, forse un inserto del Corsera, e mi trovo questa persona intervistata con foto ed un lungo articolo sulla sua vita. Una vita straordinaria, un uomo straordinario Enrico Rava "il più grande trombettista bianco" veniva definito su l'articolo........ho dapprima scaricato qualcosa su winmix.... primo perchè non era ancora illegale, secondo perchè da buon chiavarese a scatola chiusa "s'accatte ninte" non si compra niente.
Mi ha entusiasmato ho comprato due suoi cd "easy living" e un live a roma, da lui ho scoperto Baker, Simone, mulligham ect ect sono assolutamente un super profano di jazz ma quando arrivo in qualche negozio di dischi un cd di jazz di solito me lo porto a casa.
La mia Signora mi prepara degli aperitivi stuzzicanti ci sediamo sul tappeto in sala prendiamo una cassa in legno, che una volta aveva dentro 6 bottiglie di Giulio Ferrari, che usiamo come tavolinetto mettiamo un cd di Jazz, luci basse, a volte è Enrico a volte no, chiaccheriamo per un'oretta con stuzzichini preparati da lei e con un buon vino rosso preparato dagli (di solito) Altoatesini, relax buona musica insomma che vuoi di più dalla vita?
Sta di fatto che se non avessi "incontrato" Rava probabilmente, prima dell'aperitivo dovremmo discutere su che cd mettere, e su come cantavano gli Elio e le storie tese "il jazz troppi assoli" su questo preconcetto non avre mai ascoltato Jazz..... quindi grazie Enrico

sabato 10 marzo 2007

Incendiario o pompiere ?

passati i quaranta inizi a fare qualche bilancio della vita, cosa hai fatto dove sei arrivato, il lavoro la famiglia la casa la macchina ect ect
una delle ultime canzoni del Liga, recita in un ritornello una cosa del genere....
"nasci incendiario..muori pompiere"
ci ho ripensato durante la settimana bianca quest'anno, tutto è iniziato la settimana bianca del 2006... quando tornato a casa mi sono reso conto che gli sci da discesa libera non facevano più per me, troppo pesanti da portare, quando li porti in spalla, ma soprattutto troppo pesanti da portare ai piedi per 5/6 ore al giorno scivolando scivolando scivolando sulla neve.
Il mio tecnico/collega di negozio/consigliere sportivo Luciano mi ha consigliato un paio di sci nuovi belli rossignol carving veramente divertenti pieghi come quelli della moto Gp tanto da toccare, con la mano interna, la neve quando curvi, ma leggeri leggeri divertenti fantastici insomma una figata come si diceva negli anni 80.
Nello stesso tempo ho pure comprato il casco (che vedete qui in originale al rifugio Florian Alpe di Siusi) e oltre averlo portato l'ho pure indossato tutta la settimana da perfetto ski man.
Certo quando la pista è deserta, lascio ancora andare un pò gli sci adoro sentire le l'aria frizzante in faccia e niente come la velocità da certe sensazioni per uno che di motori è sempre stato appassionato.
Ma per poco giusto il tempo di capire che alla prossima curva devo rallentare o che dopo il dosso ci sarà il solito pensionato con la giacca anni 80 ed un vecchio paio di rossignol modello guerra del 15 al 18 fermo in mezzo alla pista, non lo vorrei prendere in pieno, come ha fatto anni fa un giapponese che mi ha "tamponato" mentere stavo scendendo su una pista, senza conseguenze fortunatamente.... ma con quello che si è sentito quest'anno di gente incidentata sugli sci meglio non rischiare.
Dunque allora il Liga "ciaveva" ragione nasci incendiario, contro tutto e contro tutti e muori da pompiere giocando a golf, e indossando il casco.
La consolazione che ho avuto, è stata che ero uno dei pochi over quaranta che indossavano il casco, tranne i minorenni per obbligo di legge, ma che la maggioranza di chi aveva il casco era gente giovane, snowborder e non, ma venti/venticinquenni, tutti incendiari ma tutti protetti, mentre i "pompieri" giravano tutti "scoperchiati".
Dunque oltre a tracciare un bilancio assolutamente attivo di questi miei primi 504 mesi, ho scoperto che la penso ancora come un vent.. vabbè diciamo un trentenne, e che ho ancora qualche anno prima di dover comprare i pantaloni a scacchi e la sacca per le mazze

venerdì 9 marzo 2007

Sondaggio pasquale

Stamattina, in negozio, le donne che mi circondano al lavoro, 6 donne 6, in preda agli entusiasmi primaverili hanno deciso di togliere dalla vetrina tutte le mimose (caramelle e cioccolatini) che fino a ieri hanno spopolato tra la clientela, e via la vetrina di Pasqua.

Io ho tentato un timido non sarà troppo presto per fare la vetrina di Pasqua?, ma come in questi casi ben so, nessuna si è accorta della mia domanda , erano in tutt'altre faccende affacendate chi terminava il fiocco sull'uovo al latte chi decorava uno fondente chi allestiva la vetrina con fiori e colori tipicamente primaverili.


Io mi sono messo a fare primanota cassa, un paio di fatture, ed un preventivo per un catering per venerdi prossimo, già confermato sulla fiducia, quando mi sono alzato e sono tornato in negozio la vetrina era questa


Mi pare un buon risultato la vetrina rende bene il prodotto è ben esposto, la gente si ferma davanti alla vetrina e comenta con "che belli" , i bambini con "wow mamma mamma guardaaaaaaaaaa" allora ho pensato che anche voi potevate esprimere il vostro wow come per windows vista, allora sono uscito e fatto queste due foto... aspetto commenti ma soprattutto una risposta alla mia domanda

Non è un pò presto per fare la vetrina di Pasqua?


giovedì 8 marzo 2007

io qualcosa nella mia vita non lo rifarei




L'altro giorno stavo leggendo Go online o internet magazine, che dir si voglia, mentre con l'orecchio ascoltavo la televisione, si lo so è strano ma quello stavo facendo, e improvvisamente il giornalista in questione chiede all'intervistata "cosa non rifaresti più" e lei tronfia risponde "rifarei tutto, perchè non sarei così se non avessi fatto gli errori che ho fatto".



Bella risposta, per la televisione deve esser un must visto che non ho mai sentito uno dire, bè quella caxxata li non la farei più di sicuro.



Io qualche caxxata non la farei più, tra le diverse che ho portato a termine, niente di grave intendiamoci però potendo tornare indietro...... me le eviterei.



La cosa che più di tutto però rivedrei nella sua interezza è lo studio dell'inglese, e si che ero partito bene per i miei tempi. Sopra il mio negozio c'era l'Associazione Italo-Brittanica e i miei genitori mi avevano iscritto al corso basic già alle elementari, ma durò poco forse non ero portato o forse non so ma terminai velocemente l'esperienza. A scuola avevamo pure cominciato a studiare l'esperanto, (knabino e knabina bambino e bambina sono le uniche due parole che ricordo). Alle medie ricominciai e con le superiori si andò avanti, ma il mio inglese è sempre rimasto "english survivor" non ho mai approfondito, sono sempre rimasto li mi dibatto in questo,come viene definito oggi, "Globish" insomma direi che fa parte del mio personaggio mi arrangio.



Mia moglie che parla correntemente otre l'italiano, l'inglese il francese ed il tedesco è uno schiaffo morale giornaliero al mio rimorso di non aver imparato almeno l'inglese decentemente.



Sicchè quando mia figlia ha scelto le scuole superiori, il mio unico consiglio è stato impara bene almeno una lingua straniera. Lei, come la mamma, è una che studia, tanto da avere la media per la borsa di studio, oltre ad un 9 di Inglese, un 8 di francese si permette il lusso di avere un 10 in economia. (daddy's proud)



I nostri rimpianti ce li portiamo dietro per tutta la vita, si che non è mai troppo tardi per imparare, vero, ma la vita ci offre troppe scuse per non farlo, il lavoro, gli impegni, la stanchezza le altre mille cose urgenti, alla fine ti ritrovi sempre con tuo Globish perchè alla fine mi basta quel poco, per il mio lavoro è sufficente e se proprio ho bisogno, l'aiuto è sempre troppo vicino per avere stimoli a continuare.



Quindi per certificare la mia conoscenza dell'inglese l'unica massima che ricordo in questa lingua era riportata su una maglietta di Lucky Lucchinelli Campione del mondo della 500 (moto) ai tempi della mia adolescenza
"a day without sex is like a day without sunshine"









Enjoy life












lunedì 5 marzo 2007

Primavera e le rose



Se anche voi come la Hunziker, avete ricevuto 500 rose e non sapete cosa farne prima che comincino a marcire nel vostro camerino vi passo un'idea.
Chi abita in liguria, come me, ricorda nelle credenze della propria nonna, una piccola bottiglia con uno sciroppo di color più o meno rosato, era lo Sciroppo di Rose.
Visto l'inverno inesistente, chi ha piante di rose in giardino, si sarà accorto che sono molto avanti nei boccioli... e non manca poi molto alla fioritura, dunque se come me siete delle persone che amano il bello, ma che cercano di unire l'utile al dilettevole vi passo la ricetta dello sciroppo omonimo. Viene usato d'inverno sciolto in acqua calda e d'estate come bevanda rinfrescante in acqua fredda, le sue proprietà risultano essere molto positive per lenire le vie respiratorie.
Per i puristi di questo prodotto le varietà di rose più indicate alla preparazione sono:
Muscosa, Rugosa e la Gallica, ma alla fine l'importante che abbiano dei bei petali grandi e il fiore sia bello aperto, ovviamente il profumo è essenziale per il risultato, quindi potete provare anche con varietà diverse quelle che avete in giardino (ovviamente se non avete utilizzato pesticidi e altri presidi chimici)

La ricetta è piuttosto semplice prendete i petali metteli in una bacinella e copriteli con acqua bollente e mezzo limone.

Lasciate macerare per circa 20/24 ore

filtrate il prodotto e si spremete per bene i petali

a questo punto a seconda del vs gusto aggiungete lo zucchero e portate ad ebellizione per circa 15 minuti (al massimo tanto zucchero tanta è la quantità del prodotto estratto dai petali)

e lo sciroppo è fatto

Oltre ad essere utilizzato come bevanda, potete usarlo per insaporire i gelati la macedonia e anche i biscotti sostituendo una parte dello zucchero con lo sciroppo.
Buona settimana

sabato 3 marzo 2007

Il blog la vera democrazia

Attenzione dato il carattere di questo post si consiglia la lettura solo a chi è interessato per tutti gli altri si può cliccare qui




Quando ero un ragazzo spesso alla sera, dopocena, stavo volentieri con mio nonno Giacomo (nickname Giacumin classe 1902 qui con la nonna Alice e le prime due figlie Andreina e Rina) a parlare sul terrazzo di casa seduti a tavola, era una persona semplice, allora la terza elementare era un titolo di studio, aveva affrontato due guerre mondiali, la perdita del padre quando era un bambino, e sua madre Sinforosa se li era tirati su da sola tutti e 8, vedendone partire 3 per la California.


Era una persona attiva nonostante gli anni, leggeva in continuazione, e aveva capicità agricole eccellenti, il vino delle sue 5 fasce (il terreno nell'entroterra ligure) è morto con lui, nessuno è più riuscito a tirare fuori quel nettare da quei ripidi terreni, agricoltura eroica viene definita oggi.


Come tutte le persone di campagna, sapeva fare un pò di tutto e non aveva mai bisogno di nessuno un vero self made man.


Mi capita spesso di pensare a lui, una specie di faro illuminante per me, ma stamattina, mi è tornato in mente con una sua massima che ripeteva di quando in quando


"a repubblica l'è na bella cosa, ma besogna sta a senti proprio tutti"


la repubblica è una bella cosa ma bisogna ascoltare proprio tutti


diciamolo io sono un pò come lui, non parlo troppo, se non con le persone con cui sto bene, e se non ho argomenti ascolto, perchè come lui mi piace imparare, da qui un'altra massima genovese


"tratta cun chi n'a parla cun chi sa"


fai affari con chi ne ha (le possibilità) e parla con chi ne sa (con un esperto), perchè l'ascoltare fine a se stesso non porta a niente impari se chi parla dice "qualcosa".


Qui stiamo andando oltre la repubblica tutti sono in grado di risolvere i problemi dell'intera umanità, tutti esperti di niente ma tutti in grado di occupare posti di responsabilità per programmare il futuro di tutti, ma alla fine dobbiamo ascoltare il nulla, il grande fratello ci insegna che tutti vogliamo essere protagonisti, così per caso


per 15 minuti


o per una vita


ma pur sempre protagonisti,


cerchiamo il nostro palco ed una platea plaudente,


per il tempo che ci verrà riservato,


ma lo vogliamo, sgomitiamo spingiamo lo aneliamo


e se non riusiciamo lo imponiamo agli altri.


"a se ci fossi io", "se facevamo come dicevo io", "te lo avevo detto io"


L'arcivescovo di Bogotà un pò di anni fa ad una cena, alla quale era presente mio padre disse


"l'opera di carità più grande di questi tempi è ascoltare"


concordo al 101%


la vera repubblica democratica è il blog, nessuno ti ha mandato qui, ci sei venuto consenziente, nessuno ha spinto i bit del tuo router adsl verso questo angolo di mondo,


tu hai cliccato!


come sei venuto te ne puoi andare nessuno ti obbliga a rimanere a terminare di leggere queste righe, questa si che è vera democrazia.


alla fine condividerai, forse, qualcosa o forse niente. In ogni caso avrai "ascoltato" delle opinioni condivise o no ma questa si che è vera repubblica!


Ciao Nonno








venerdì 2 marzo 2007

Odio il post su italia punto it

Lo ammetto ho sbagliato, non dovevo scrivere quelle cose riguardo al portale italiapunto it , non perchè non lo pensi ma quei 45 milioni di euro ancora mi girano sopra la testa, stile stelle e campanelle nei cartoni animati dopo una randellata.
Diciamolo al peggio non c'è fine, questi tipi sospetti che si aggirano per Roma con ventiquattrore vuote seguiti da segretari e guardie del corpo che spintonano tutto e tutti per farli passare stile "lei non sa chi sono io" non ne azzeccano una giusta, non riescono neppure più a farmi incazzare, ormai sono nella fase non c'è speranza......
quindi faccio un appello ai portaborse, segretari, guardie del corpo ammutinatevi lasciateli fermi seduti in macchina, non fategli raggiungere le stanze dei bottoni, solo così potremo avere almeno una speranza per il futuro.

Italia punto it

Ho appena accompagnato mia figlia all'autobus per la gita sulla neve a Prato Nevoso, ecco solo un ente pubblico "la squola" con q può organizzare un bella gita di un giorno sulla neve, un privato non lo farebbe mai parti già con la tuta da sci te la tieni addosso quasi tutto il giorno torni sudato marcio, oddio si può fare tutto ma non mi pare una cosa a senso, detto questo che comunque non ha nessuna pertinenza con quello che volevo dire, è da ieri che mi gira in testa un pensiero fisso

45.000.000 quarantacinquemilionidi€uro 45.000.000 45.000.000

quasi

60.000.000 sessantamilionididollari

qualcosina meno di 90.000.000.000 novantamiliardi


no non sono impazzito è il costo che abbiamo sostenuto per creare il portale Italia.it "il paese di qualità", il portale turistico per ecellenza lasciamo perdere che nella prima stesura poi corretta Imola era al posto di Imperia, e Portofino e Portovenere nella riviera di ponente tra Alassio e Sanremo, Tra sanremo e Portovenere ci sono più di 250 Km e oltre tre ore di viaggio !!

Vabbè l'hanno corretto che vuoi girare il coltello nella piaga?

no no faccio solo un breve calcolo

costo del sito 45.000.000 milioni di euro

comuni italiani attuali 8101

dunque avete speso circa 5500 euro a comune

Belìn Belìn Belìn 5500 volte!

una cosa che faccio per deformazione professionale quando mi capita una guida ristoranti per le mani è andare a vedere i ristoranti della mia zona, capisco subito che consigli potrà darmi quando sarò fuori e la utilizzerò, quindi ho fatto lo stesso sul portale digito nello spazio "Chiavari" ed esce fuori questo scandalo


intanto diciamo che una città che sta a metà tra Portofino e le Cinque terre, ha una necropoli preromana, palazzi del 600 un centro storico medievale e tanti negozi storici, L'oreficeria Lucchetti la Cereria bancalari, la profumeria
Sanguineti, il mio collega Defilla e anche il mio tutti musei a vista dove non si paga neppure il biglietto, è famosa in tutto il mondo per le sedie di Chiavari, Dante la cita nei suoi versi "Intra Siestri e Chiaveri s'adima una fiumana bella"(Purgatorio, XIX)
quattordici righe quasi 393 euro a riga e questo sarebbe niente perchè la foto è di San Salvatore di Cogorno e non di Chiavari, per dovere di cronaca, diciamo che spesso quella foto viene associata a Lavagna (la città vicina n.d.r.) ma perchè Lavagna e s.s.di cogorno sono un'entità unica, anche se comuni diversi, e unite dagli eventi di luglio ed agosto legati ai Fieschi
Quindi sono curioso di vedere ora che foto hanno messo per Lavagna e per San Salvatore
intanto diciamo che la prima risposta alla domanda Lavagna è questa
1.
Lavagno - Benvenuti
Lavagno, Provincia di Verona, Regione Veneto, Italia
Lavagno Verona ma ho chiesto Lavagna!!!!! vabbè il secondo risultato è lavagna clicchiamo và
nessuna foto...... in nessuna delle due città e le solito 14/16 righe in fondo alla pagina troviamo
Per informazioni
indirizzo e numero di telefono ovviamente senza dire chi si chiama , ma quello è il numero del comune non dell'apt?
un sito turistico che invece dell'ufficio preposto (l'apt) indica il numero di telefono del comune per cosa per pagare l'ici? la tassa sulla spazzatura? ma se non ci sono ancora stato datem almeno il tempo di arrivare (ve lo do io il sito apt tigullio se volete venire da queste parti)
E poi le lingue un sito che vuole rappresentare turisticamente il paese di qualità in sole 4 lingue.. inglese tedesco giapponese(?) e italiano
Riepiloghiamo
45.000.000 € è il costo del portale
costo a lingua 11.250.000 €
costo a comune 5500 €
costo a riga 393 €
Dunque pensavo Caro Rutelli, se mi davi 5.000.000 di Euro il sito te lo facevo io bello carino elegante, con tutti gli amici che ho conosciuto in internet in questi anni te lo facevo in 30 lingue , ti facevo un bel link alle apt locali che hanno fortunatamente dei siti curati e pieni di informazioni sono sul posto e sanno di cosa stanno parlando, ma soprattutto risparmiavamo 40.000.000 di euro, io avrei 5.000.100 di Euro in più ah dimenticavo i 100 euro sono quelli che mi avete aumentato di bollo auto quest'anno alla faccia per u euro 3.
Con i 40.000.000 restanti pensa a quanti voli gratis per i turisti di tutto il mondo avremmo potuto pagare quest'anno e farli venire certamente dalle nostre parti.....magari con Alitalia sarebbero arrivati i turisti e salvato la solita azienda di stato allo sfascio.

giovedì 1 marzo 2007

Finalmente!

l'inverno è terminato, anche se di inverno non si può proprio parlare, in ogni caso con una settimana di anticipo parte il motomondiale e la domenica seguente la formula uno.
Bisogna dire che per noi appassionati di velocità in pista, l'inverno non è un momento facile, mentre per gli altri sport, durante la pausa estiva qualcosa da vedere c'è sempre i mondiali di calcio ogni 4 anni intercalati con gli europei, insomma noi invece si va proprio in letargo.
Si ci sono i rally la mia prima passione, ma televisivamente non vanno bene troppo lungo il tracciato le macchine corrono una per volta e partono ad un minuto una dall'altra, non si possono seguire i top team contemporaneamente, di conseguenza salvo le formule minori che in televisione neppure si vedono, noi motoristi non c'è nulla da vedere.
Domenica scorsa abbiamo avuto l'antipasto dei test irta in spagna con Valentino, che ha dimostrato ancora una volta, che se la sfiga non si accanisce come ha fatto l'anno scorso, non ce n'è per nessuno, con una moto leggermente inferiore rispetto a quel missile chiamato Honda, rimane lassù in cima sempre lui, a creare problemi psicologici a tutti i suoi avversari, negli ultimi anni si è mangiato fior fiore di campioni o presunti tali.
Ma il mio cruccio, se di cruccio si può parlare, resta Michael sua Maestà Schumy
Si è ritirato con una prestazione superlativa ha dimostrato ancora una volta che lui e solo lui può far un gran premio girando con tempi da qualifica, quello del brasile se non è stato il suo gran premio migliore resta comunque per me una dimostrazione di Talento con la T e anche il resto delle lettere maiuscola
Al suo annuncio di ritiro mi sono sentito un pò come quei partners ancora molto innamorati, che vengono lasciati, e non gli vengono spiegati i motivi, o forse li sanno ma continuano a non capire perchè la cosa non poteva durare almeno ancora un pò, almeno una volta......
mi preparerò psicologicamente con il motogp, ma al primo gran premio vedere il mio amico Moddy di fianco alla rossa e non vederci dentro Michael mi farà strano.
In ogni caso come dice Akita:) "Quest'anno vogliamo Stravincere" quindi Kimi e Felipe siete avvertiti.